Lamù: primo trailer e periodo di uscita del nuovo anime Urusei Yatsura

lamu urusei yatsura nuovo anime

Approda online il primo trailer di Lamù – Urusei Yatsura, il nuovo anime tratto dall’omonimo manga di Rumiko Takahashi già adattato dalla famosa serie TV degli anni ’80, vero cult dell’animazione giapponese in Italia.

Il video promozionale, pubblicato sul sito ufficiale della serie e che possiamo ammirare qui sotto, annuncia il periodo di uscita di Lamù che debutterà sugli schermi nipponici il prossimo mese di ottobre. Inoltre, il trailer svela ulteriori informazioni sull’anime, come i nuovi membri per cast vocale e staff .

L’anime andrà in onda in occasione del 100° anniversario di Shogakukan, la casa editrice dell’opera della Takahasi. La regina dei manga selezionerà personalmente le storie che verranno adattate dalla serie che si articolerà in quattro cour, non necessariamente consecutivi.

Il nuovo anime di Lamù vede Hideya Takahashi (Le bizzarre avventure di JoJo: Vento Aureo, Platinum End) alla regia insieme a Yasuhiro Kimura (Le bizzarre avventure di JoJo: Vento Aureo, 2.43 Seiin Koko Danshi Volley Bu) presso David Production. Yuuko Kakihara (Cells at Work!!, Orange) è il supervisore della sceneggiatura, mentre a Naoyuki Asano (Mr. Osomatsu THE MOVIE, Keep Your Hands Off Eizouken!) è stato affidato il character design. Masaru Yokoyama (Horimiya, Mobile Suit Gundam: Iron-Blooded Orphans) comporrà le musiche.

Pubblicato in patria dal 1978 al 1987 sulla rivista Weekly Shōnen Sunday, Lamù in Italia è edito da Star Comics, con la casa editrice perugine che nel 2019 ha dato alle stampe una nuovissima edizione del manga conclusasi a febbraio 2021.

Trama di Lamù – Urusei Yatsura

La storia del manga e dell’anime è incentrata su un gruppo di liceali che vivono nella città di Tomobiki.

Un giorno un’astronave aliena carica di creature simili agli Oni del folklore giapponese sbarca sulla Terra per conquistare il nostro pianeta.

Tuttavia i magnanimi invasori offrono alla razza umana un’unica possibilità di salvezza: se un essere umano, scelto a caso da un computer, riuscirà a toccare le corna di Lamù (la bellissima figlia del re degli Oni, che indossa soltanto un bikini tigrato) entro un massimo di dieci giorni, la Terrà sarà risparmiata.

La lotteria computerizzata sceglie Ataru Moroboshi, un liceale sguaiato e donnaiolo che si interessa fin da subito all’impresa che, però, fin da subito risulta molto ardua. Lamù può infatti volare, cosa che impedisce ad Ataru, almeno inizialmente, di toccare i cornini dell’avvenente aliena dai capelli verdi.

Ma il malizioso e furbo ragazzo riuscirà comunque nell’impresa che, però, invece si rivelerà l’inizio delle sue “disgrazie” dato che il fresco vincitore fa una proposta di matrimonio a Shinobu, la ragazza di cui è innamorato, proposta che invece Lamù crede sia stata rivolta a lei.

Iniziano così le avventura disavventura dell’improbabile coppia Lamù-Ataru visto che la sexy aliena si ritiene ormai promessa a colui che l’ha sconfitta.

A questo punto non possiamo esimerci dall’ascoltare la sigla di Lamù, brano per quasi quarant’anni avvolto dal mistero riguardante la sua realizzazione e il cantante che l’aveva eseguito, enigma finalmente risolto circa un anno fa.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2