Gamefound si reinventa e sfida Kickstarter nel crowdfunding

gamefound

Gamefound si sta preparando a sfidare Kickstarter, piattaforma che rappresenta ormai da tempo il punto di riferimento per il crowdfunding quando si parla di giochi da tavolo.

Nel corso degli anni, dall’esplosione (è proprio il caso di dirlo) di Exploding Kittens a Frosthaven, ci siamo abituati ​​ad anticipare i nostri soldi prima del rilascio dei titoli che più ci interessano per aiutare autori ed editori con la produzione. Impegnarsi per la nostra opzione prescelta, tenere d’occhio gli stretch goal, utilizzare i pledge manager per (siamo onesti) aggiungere ulteriori extra al nostro impegno, e poi aspettare con impazienza (se tutto va bene) un gioco futuro nell’attesa che il corriere si materializzi davanti alla nostra porta.

Gamefound: da pledge manager gratuito a piattaforma di crowdfunding, ma quale sarà il primo gioco a debuttare?

Il crowdfunding non è una novità, e Kickstarter è stato sinora il punto di riferimento per i creatori. Finora appunto.  La scorsa settimana, infatti Gamefound ed Awaken Realms hanno annunciato che la campagna di finanziamento di ISS Vanguard sarà svolta proprio sulla piattaforma polacca.

gamefound interna ISS VAnguard

L’azienda ammette che il tempo trascorso dietro le quinte ha giovato alla produzione di una propria piattaforma di crowdfunding. Sono consapevoli di quali aree sono punti critici e hanno lavorato per cambiarli. Ad esempio, l’aggiunta di opzioni extra, come token aggiornati o componenti aggiuntivi, ora può essere fatta contestualmente alla scelta del pledge o del tier da finanziare, piuttosto che al termine della campagna.

Inoltre, gli obiettivi ampliati ora si sbloccano automaticamente, i commenti possono essere ordinati per argomento (grazie agli hashtag) in modo da poter vedere eventuali dubbi o post simili, da poter fare un po’ più di chiarezza sui vari aspetti delle campagne finanziate, sugli stretch goal raggiunti e da poter permettere di passare facilmente al pledge manager in seguito, se necessario.

Gamefound non è la prima azienda a cercare di proporsi come alternativa a Kickstarter. Hasbro, per esempio, ne ha creata recentemente una allo scopo di finanziare la nuova versione di HeroQuest.

Per ora la scelta dell’azienda polacca, comunque, è quella di finanziare inizialmente solo pochi progetti, al fine di garantire che tutto funzioni senza intoppi, ma l’obiettivo è quello di essere pronti a competere direttamente con Kickstarter entro 5-6 mesi.

guest
0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
harry potter quidditch kickstarter
Harry Potter: Catch the Snitch! Il gioco da tavolo dedicato al Quidditch arriva su Kickstarter