Gloomhaven: la seconda edizione è in arrivo su Backerkit

Gloomhaven seconda edizione

Cephalofair Game ha annunciato che presto lancerà Gloomhaven: Seconda Edizione, una versione rivista e migliorata dell’originale, che per anni ha detenuto il primo posto nella prestigiosa classifica di BoardGameGeek (prima di essere spodestato da Brass: Birmingham) e tuttora considerato uno dei migliori giochi da tavolo moderni.

La seconda edizione di Gloomhaven è stata  ideata prendendo buona nota dei feedback ricevuti da giocatori, designer, sviluppatori e fan, commenti che hanno contribuito creare una versione ribilanciata e ridisegnata del gioco.

Secondo un comunicato stampa che annuncia Gloomhaven: Second Edition, questa nuova edizione è il “modo migliore” per vivere Gloomhaven. Il gioco presenterà classi e scenari di mercenari riequilibrati e ridisegnati insieme a una nuova narrativa e nuovi eventi. Gloomhaven: Second Edition conterrà anche un nuovo sistema di reputazione basato sulle fazioni. Questa nuova edizione offrirà sia ai nuovi arrivati che ai veterani di Gloomhaven l’opportunità di immergersi nel mondo di Gloomhaven e vedere esattamente quali nuovi segreti possono scoprire.

Il gioco verrà lanciato con una campagna di crowdfunding su BackerKit a partire dal 20 giugno. La campagna BackerKit conterrà anche la possibilità di accaparrarsi Miniatures of Gloomhaven e un gioco di ruolo che utilizza il sistema di combattimento di Gloomhaven.

Come si gioca a Gloomhaven

Gloomhaven è un enorme gioco da tavolo in stile dungeon-crawler in cui i giocatori controllano un gruppo di mercenari che si fanno strada attraverso scenari pieni di insidie e cercano di vivere e prosperare all’interno di un pericoloso mondo fantasy.

All’inizio del proprio turno, i giocatori scelgono due carte dalla loro mano da giocare e scelgono un’azione dalla parte alta di una carta e l’azione in basso dell’altra carta. Le carte che scelgono determinano l’ordine di iniziativa di quel round di gioco o combattimento e le carte vengono messe nella pila degli scarti alla fine del round.

Per rifornire la mano, i giocatori devono riposare, cosa che impone di una prendere una carta (casuale se si effettua un riposo breve, a scelta se il riposo è lungo) e rimuoverla permanentemente dallo scenario.

Se un giocatore non può giocare alcuna carta e non può ricostituire la propria mano, il suo personaggio è permanentemente esausto, e il gruppo di gioco dovrà fare a meno di lui fino alla fine dello scenario in corso. Questo implica che è fondamentale capire e decidere strategicamente quali carte giocare e quando.

Al di fuori delle meccaniche di combattimento, Gloomhaven presenta anche un sistema unico in cui i mercenari si ritirano quando raggiungono obiettivi personali, sbloccando nuove classi che i giocatori possono usare. È quindi normale che un giocatore possa interpretare più personaggi nel corso di una singola campagna di Gloomhaven.