banner justnerd desktop 2

banner justnerd mobile 1

Mamma ho perso l’aereo: cosa fa oggi Kevin?

Macaulay Culkin

Kevin McCallister, abbandonato più volte dalla famiglia, a conti fatti è stato fortunato. Nel primo film, dopo il panico iniziale, si è divertito alla grande avendo tutta la casa a sua disposizione ed è riuscito anche a difenderla da una coppia di ladri.

Nel secondo film ha invece utilizzato New York come campo di battaglia, con la Grande Mela che non è sicuramente un posto accogliente per un bambino di 10 anni.

Ma oggi, a distanza di 30 anni, come fa Macaulay Culkin, il Kevin di Mamma ho perso l’aereo?

Che fine ha fatto Macaulay Culkin? Scopriamo cosa fa oggi Kevin, il protagonista di Mamma ho perso l’aereo

Bambino prodigio, attore dall’età di 8 anni, Macaulay Culkin è riuscito a sparire per quasi 10 anni, per poi tornare a recitare in piccoli film e formare una band musicale. In tutto questo tempo è stato chiamato in tribunale per testimoniare sul caso Micheal Jackson e per il possesso di marijuana. Ma facciamo un passo indietro e ripercorriamo assieme, seguendo la corretta linea temporale, la vita di colui che per tutti resterà Kevin di Mamma ho perso l”aereo.

Ritchie Rich nella vita reale

Era il 1989 quando Makaulay Culkin entrò a far parte del cast di Mamma ho perso l’aereo, il film di Chris Columbus con protagonista il piccolo Kevin McCallister. Il successo del film e suo seguito resero Culkin il bambino più ricco e famoso di Hollywood.

Nel 1991, grazie all’amicizia nata con il cantante Micheal Jackson, apparve nel videoclip di Black or White. La stessa infanzia sotto i riflettori e la fama raggiunta in giovane età crearono un legame tra i due personaggi famosi, tanto da spingere Culkin a trascorrere molto tempo a Neverland, la residenza di Jackson.

Il 1993 lo vide partecipare a “L’Innocenza del diavolo”, un thriller diretto da Joseph Ruben dove, nel ruolo di antagonista, recitava assieme a Elijah Wood. Nello stesso anno partecipò a Lo Schiaccianoci, la versione cinematografica di George Balanchine basata sull’esibizione a teatro del New York City Ballet.

Dopo soli 4 anni di fama e gloria ma con ben 23 milioni di dollari guadagnati, arrivò la precoce fine della sua rosea carriera. Prima l’ex bimbo prodigio Culkin partecipò a due film che ebbero poco successo al botteghino (Ritchie Rich e Pagemaster) e poco dopo vide sparire tutto il suo patrimonio per colpa del padre, che sperperò tutto. I suoi genitori iniziarono quindi una battaglia legale per l’affidamento del piccolo Macaulay, diatriba vinta dalla madre nel 1995. Culkin non riuscì però a superare questa delicata situazione, tanto da decidere di ritirarsi dal cinema.

Per ben 10 anni non ci furono grandi notizie legate all’attore, se non per la partecipazione a qualche video musicale o qualche spettacolo teatrale.

Il ritorno in scena

Party Monster e Saved!, nel 2003, lo riportarono sotto i riflettori e sembro esserci un piccolo barlume di speranza per un nuovo inizio della sua cinematografica. Ma il processo con l’accusa di pedofilia per Michael Jackson, che vide il giovane attore presente in aula come testimone, e un arresto per possesso di marijuana, lo riportarono presto nell’ombra.

Comparve poi in un film nel 2006, presenziò agli Oscar nel 2010 e lo stesso anno venne annunciato il suo ritorno sul grande schermo con il film Service Man, che però non fu mai realizzato.

La notizia del suo stato di salute incerto preoccupò i suoi fan nel 2014, anno che lo vide protagonista di un tour nel Nord America con la sua band parodistica The Pizza Underground. Il gruppo musicale co-fondato da Culkin che proponeva cover dei Velvet Underground incentrate sul tema della pizza.

L’anno dopo apparve nelle ritrovate vesti di Kevin McCallister in alcuni video di Youtube, dove proponeva una serie di cortometraggi comici che univano le vicende del protagonista di Mamma ho perso l’aereo con la sua vita reale.

Google lo ingaggiò nel 2018 per interpretare Kevin in un spot di Google Assistant. Lo stesso hanno partecipò alla rubrica Angry Videogame Nerd di James Rolfe, per parlare dei videogiochi retrò di Mamma ho perso l’aereo.

Il 2019 lo vide protagonista in Changeland, film diretto e interpretato da Seth Green, mentre lo scorso anno è apparso in una puntata di Dollface.

Una vita di alti e bassi per Macaulay Culkin, salito all’apice del successo in giovanissima età e poi sprofondato nell’oblio. Oggi, a 40 anni, vive di sporadiche presenze in serie tv o piccoli film ed è CEO di un sito satirico di cultura pop chiamato Bunny Ears. Sicuramente non il futuro che si immaginava da piccolo e decisamente lontano dal suo vecchio personaggio Ritchie Rich.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2