Secondo Ridley Scott, gli alieni ci hanno fatto visita in passato e ci hanno creato

Pare che, dopotutto, Prometheus non sia solamente un film di fantascienza per il suo regista e papà di Alien, Ridley Scott, il quale, secondo le dichiarazioni rilasciate in occasione di un’intervista con il Guardian, è convinto che a crearci siano stati proprio gli alieni.

Ridley Scott è convinto che gli alieni ci abbiano fatto visita in passato e che, in qualche modo, abbiano influenzato la nostra creazione

Parlando col The Guardian del suo ultimo lavoro, la serie Raised By Wolves recentemente rinnovata per una seconda stagione, il regista ha affermato che è impossibile che non esistano altre forme di vita nell’universo, spingendosi anche un po’ più in la di quanto potreste aspettarvi.

“C’è stata una grande cosa fatta dalla Nasa circa un mese fa”, ha spiegato Scott durante l’intevista, “che ha seguito alcune delle sonde Mariner. E ricordate, hanno viaggiato probabilmente a 100.000 miglia orarie negli ultimi 47 anni, quindi lavorando alla velocità della luce sono ancora a soli quattro minuti e mezzo da casa. Quindi, quando guardi un’equazione del genere, ti rendi conto che la fantascienza graffia a malapena la superficie. Ci sono così tante cose che non capiamo. L’idea che siamo soli in questa galassia è una fottuta assurdità”.

Leggi anche: Ridley Scott annuncia un nuovo film di Alien

Il regista ha poi interrotto l’intervistatore per parlare ancora dell’argomento e citare 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubric.

“Andiamo, è ridicolo”, ha continuato. “Questo è ridicolo – deve esserlo. Giusto? E io credo fermamente in quello che Stanley Kubrick ha fatto con 2001: Odissea nello spazio – che siamo stati sicuramente visitati in passato.”

“Veramente?” ha chiesto l’intervistatore.

“Stai scherzando? Non è nemmeno … ovviamente. Stai scherzando? Certo che lo siamo stati. Pensi che siamo… che siamo stati solo un incidente biologico nel corso di un miliardo di anni? Non credo proprio. Ci sono troppi elementi da mettere insieme – per trasformare “due più due fa quattro” in una gigantesca equazione strabiliante. Penso che da qualche parte, nel passato, ci sia stato qualcuno che ci ha messo su questo percorso”.

Voi cosa ne pensate? Credete sia possibile lo scenario ipotizzato dal noto regista? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!