banner justnerd desktop 2

banner justnerd mobile 1

Hong Kong Hustle, la recensione del nuovo librogame cyberpunk

Hong Kong Hustle

Un nuovo titolo va ad aggiungersi alla famiglia gamebook di casa Edizioni Aristea: stiamo parlando di Hong Kong Hustle, librogame cyberpunk di Andrea Tupac Mollica.

Scopriamo Hong Kong Hustle, librogame cyberpunk scritto da Andrea Tupac Mollica ed edito da Aristea. Siete pronti ad entrare nel Nexus?

Hong Kong Hustle è il primo librogame di Aristea che inaugura la nuova collana Road to Dusk, caratterizzata da titoli ambientati in epoche future e mondi possibili profondamente mutati a livello climatico e sociale, in cui l’umanità deve lottare per affermare se stessa. E in effetti una delle prime cose che colpisce di Hong Kong Hustle è proprio la sua ambientazione cyberpunk, elemento che farà molto piacere a tanti appassionati di librogame (vogliamo ancora più cyberpunk!).

Il protagonista del libro è Sheeran Crowe, un vero e proprio pirata informatico che esplora i luoghi più pericolosi del Nexus per trovare informazioni scomode, segreti e denaro. Il Nexus è una rete neurale che ormai da anni ha sostituito internet.

La trama si sviluppa ad Hong Kong (il titolo non lascia dubbi!) nel 2174 e prende avvio da un colpo che dovremo effettuare vestendo i panni di Sheeran: la Weilan-Tassier, una delle corp più potenti del mondo, sta per eseguire un trasferimento di dati su una linea criptata. Potrebbero essere informazioni che scottano (e che potremmo rivendere davvero bene!) e quindi non ci possiamo lasciare sfuggire questa ghiotta, anche se molto pericolosa, missione. E da qui… dovrete scoprire voi come prosegue l’avventura!

Il futuro è arrivato e non è come lo sognavi! In una Hong Kong cyberpunk devastata dai cambiamenti climatici e sospesa fra antiche tradizioni e ultratecnologia, spaventosa miseria e lusso sfrenato, rassegnazione e rivalsa, Sheeran Crowe lancia la sua sfida digitale allo strapotere delle corp. Tu sei Sheeran Crowe: riuscirai a mettere in scacco la temuta Weilan-Tassier e a sopravvivere alla sua vendetta?

Come si gioca a Hong Kong Hustle?

Il regolamento di questo nuovo librogame di 380 paragrafi è molto intuitivo e facile da capire. Si tratta di un sistema che prevede l’utilizzo di due dadi a sei facce che dovremo lanciare in casi di scontri o conflitti durante il gioco. Se la somma dei dadi ci darà un risultato uguale o inferiore al valore fornito nel libro, allora avremo superato il tiro. Il regolamento ha un’impostazione che per molti versi ricorda i librogame di stampo classico, pur conservando qualche dettaglio originale assolutamente da non sottovalutare in grado di rendere il gioco brioso e divertente.

Sulla scheda incontriamo subito le prime due Abilità principali che dovremo determinare: Combattività e Volontà. La prima riguarda le capacità fisiche e atletiche, la seconda l’insieme delle capacità sociali e mentali. Quando inizieremo a giocare, sceglieremo come distribuire 15 punti in queste due Abilità, ricordando che devono avere un minimo di 6 e un massimo di 9 punti ciascuna. La terza Abilità principale del personaggio è la Resistenza, ossia i Punti-Ferita, che avrà il valore fisso di 18 punti.

Sheeran è un personaggio sfaccettato e per questo dovremo anche definirne le Competenze, ossia scegliere dei settori in cui è particolarmente bravo, o per la Combattività o per la Volontà. Se ne scelgono due da una lista fornita nel libro, ma solo se abbiamo assegnato all’Abilità relativa un valore di 8 o 9. Potremo essere quindi dei personaggi particolarmente agili ed esperti nel Parkour, oppure essere riusciti a creare una rete di rapporti e favori nei Bassifondi della città.

Ci sono altri due valori da definire e che ci torneranno molto utili durante la nostra avventura: i Contatti e l’Equipaggiamento. Per i Contatti possiamo scegliere se puntare sulla criminalità di strada (Sprawl), oppure sugli esperti di informatica (Tech). Invece, per quanto riguarda l’Equipaggiamento avremo un insieme di oggetti di partenza, come il Baton Telescopico e il DLink, che potremo incrementare (o diminuire!) giocando, scambiando o comprando armi/utensili durante l’avventura.

Anche il Combattimento è molto intuitivo: durante uno scontro, se riesco nel tiro di dadi per colpire l’avversario, sottraggo alla sua Resistenza un valore pari al Danno dell’arma che sto usando. La stessa cosa vale se gli sfortunati beneficiari dei danni siamo noi.

Hong Kong Hustle 1

Il primo viaggio… verso il crepuscolo!

La prima caratteristica che mi ha subito colpito di Hong Kong Hustle è l’ambientazione cyberpunk. Non tanto per la scelta del genere in sé quanto per la passione, l’amore e la competenza che l’autore, Andrea Tupac Mollica, dimostra di padroneggiare sin dal primo capitolo del libro. Non appena si inizia con la lettura e il gioco di questo librogame si ha la netta sensazione di essere già lì, tra i vicoli della città e davanti ai personaggi descritti dall’avventura. Una scrittura coinvolgente che rappresenta un mondo cyberpunk non come una macchietta del genere ma come un universo sfaccettato, vivo e coinvolgente.

Lasciando per un attimo da parte l’ambientazione e le atmosfere della storia, Hong Kong Hustle si caratterizza per un’elevata rigiocabilità e longevità di gioco. Questo non solo per la presenza di linee narrative differenti che portano ad altrettanti finali, ma anche grazie a un elemento davvero originale del gambebook: la presenza degli Achievement.

Il nome vi può aiutare nel capire di cosa si tratta: sono degli obiettivi particolari che si possono raggiungere durante l’avventura. Quando si gioca in modalità Achievement si può decidere, quando se ne sblocca uno, di ricominciare daccapo con nuovi bonus, e magari cambiando anche le caratteristiche del nostro personaggio. Gli Achievement vanno dal trovare un particolare oggetto, vincere un combattimento con due soli attacchi, comprare tutti i Droni presenti nel libro, a molti altri obiettivi di gioco.

Hong Kong Hustle 2

Quando si completano tutti gli Achievement è possibile scrivere ad Aristea per rispondere ad alcune domande sull’avventura e ricevere due mini-avventure bonus. Non temete, non vi annoierete a rigiocare Hong Kong Hustle… io ho completato quasi tutti gli Achiement!

Oltre che con avversari del mondo fisico e del Nexus, spesso il nostro personaggio dovrà dar prova delle sue capacità deduttive tramite la risoluzione di enigmi e misteri che si possono incontrare in momenti particolari dell’avventura. È un elemento che ho molto apprezzato perché si tratta di giochi in tema con l’ambientazione e la storia, che ci metteranno alla prova con enigmi matematici in cui dovremo rispolverare le nostre reminiscenze di scuola e affinare le capacità logiche. E se non riuscite a risolvere gli enigmi non ci sono problemi: il libro vi indirizzerà verso altri capitoli in caso non siate in grado di decifrare il rebus.

L’ambientazione, la semplicità del sistema di regole e l’originalità fanno di Hong Kong Hustle un librogame che consiglio senza dubbio, non solo agli amanti del genere librogame ma anche ai novizi, caratteristica che secondo me è assolutamente un plus di questo titolo. Che dire? A me è piaciuto molto avventurarmi tra i vicoli di Hong Kong ed esplorare il Nexus, ma ora sono curiosa di sapere se anche voi avete giocato a questo librogame e cosa ne pensate!

Hong Kong Hustle
Hong Kong Hustle
Hong Kong Hustle è un librogame cyberpunk che, grazie alla sua scrittura fluente e coinvolgente, saprà trasportarvi nella Hong Kong di in un futuro radicalmente mutato dove vestiremo i panni di un Nexer, un pirata informatico pronto a portare a termine un nuovo colpo. Un librogame consigliato a tutti gli appassionati del genere cyberpunk, ai giocatori esperti che potranno trovare delle "chicce" davvero originali, e ai novizi per la semplicità e l'immediatezza di gioco.
Pro
Ambientazione cyberpunk resa molto bene dalla scrittura coinvolgente e scorrevole
Librogame che si presta ad essere ri-giocato più volte grazie ai plurimi finali possibili e agli Achievement
Contro
La singola giocata/avventura spesso risulta essere di breve durata
8.3
Voto Finale

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2

Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments