Consegne Xbox Series X e PS5: cosa cambia per le zone rosse?

consegne Xbox Series X e PS5 zone rosse

Con l’emanazione del nuovo DPCM avvenuto nella giornata di ieri, provvedimento che ha di fatto suddiviso l’Italia in tre fasce di rischio (rossa, arancione, gialla), in tanti si stanno chiedendo come verranno gestite le consegne di Xbox Series X e PS5 (ricordando che la prima uscirà il 10 novembre, mentre il debutto della seconda è atteso per il 19 novembre).

I preordini effettuati su maggiori e-commerce online e sui siti delle varie catene di negozi di elettronica e videogame come Mediaworld, Euronics, Unieuro e GameStop, nonché le spedizioni dai grossisti ai vari punti vendita fisici, andranno incontro a dei problemi o ritardi alla luce delle nuove restrizioni?

Cosa ne sarà delle consegne di Xbox Series X e PS5, soprattutto nelle zone rosse, alla luce del nuovo DPCM?

Mentre Sony ha già annunciato, proprio qualche ora fa, che al lancio (ovvero il 19 novembre) PlayStation 5 non verrà venduta nei negozi ma solo online, sul fronte Xbox Series X ancora non si hanno notizie ufficiali.

Per il momento, quello che si può dire con certezza è che il nuovo DPCM prevede che nelle zone gialle e arancioni i negozi di elettronica saranno aperti dal lunedì al venerdì, ma dovranno restare chiusi il sabato e la domenica se presenti nei centri commerciali, a prescindere dalle dimensioni.

Discorso diverso va fatto per i punti vendita al di fuori dei centri commerciali: queste attività nelle regioni non considerate ad alto rischio (cioè quelle arancioni e gialle) potranno restare aperti anche durante il fine settimana. Ciò significa che non dovrebbero esserci problemi riguardo le consegne di consegne di Xbox Serie X e PS5 (quest’ultima console potrà essere ritirata da chi l’ha prenotata solo su appuntamento).

Cosa accadrà alle consegne di Xbox Series X e PS5 nelle zone rosse?

La situazione è diversa nelle zone rosse, cioè le zone identificate come ad alto rischio ovvero Lombardia, Valle d’Aosta, Piemonte e Calabria.

In queste regioni i negozi di medie e grandi dimensioni dovranno restare chiusi in ogni caso, a partire dal 5 novembre, sette giorni su sette. Tuttavia, anche se nelle zone rosse le misure di sicurezza sono ancora più stringenti, vale quanto visto già durante il primo lockdown, ossia l’inclusione anche dei negozi di elettronica nelle attività di vendita di prima necessità.

Dunque, siccome i negozi di elettronica forniscono beni necessari allo svolgimento del telelavoro e della DAD (didattica a distanza), anche nelle zone rosse potranno restare aperti sia le attività “su strada”, sia quelle all’interno delle grandi strutture commerciali, a patto che “sia consentito l’accesso alle sole predette attività e ferme restando le chiusure nei giorni festivi e prefestivi”.

Ovviamente permane l’obbligo di chiusura di sabato e di domenica.

Alla luce di tutto ciò e delle disposizioni del DPCM per la zona rossa, arancione e gialla, è comunque vivamente raccomandato non uscire di casa se non strettamente necessario e, in attesa di nuove informazioni e dettagli riguardanti le consegne di Xbox Series X e PS5, vi consigliamo di informarvi sui siti dei vari rivenditori o di telefonare direttamente in negozio.

Infatti, stando anche a quanto annunciato da Sony riguardo proprio la disponibilità delle console nei negozi fisici, sarà possibile prenotare il ritiro su appuntamento per tutti coloro che hanno effettuato preordini e prenotazioni.

...e questo?
World of Warcraft Shadowlands
World of Warcraft: Shadowlands – Recensione