Storm Area 51: gli hotel della zona registrano il tutto esaurito

storm area 51

Nonostante gli avvertimenti dell’USAF e quelli della polizia del Nevada pronta a utilizzare lacrimogeni e “altro” contro coloro che decideranno di prendere parte all’Invasione dell’Area 51, il folle evento che ad oggi annovera circa 1,7 milioni di partecipanti sembra ormai una macchina inarrestabile.

Hotel e strutture ricettive del Nevada registrano già il tutto esaurito e si preparano all’evento Storm Area 51

Gli hotel nei dintorni dell’area del deserto del Nevada dove ha sede la famosa base dell’Areonautica statunitense, che secondo complottisti e ufologi nasconderebbe le prove dell’esistenza degli alieni, stanno ricevendo migliaia di prenotazioni in concomitanza del prossimo 20 settembre, giorno in cui i partecipanti all’evento si ritroveranno per assaltare l’Area 51 correndo in stile ninja come Naruto per evitare i proiettili dei militari.

Pamela Broxson, direttrice del Sunset View Inn, uno degli hotel della zona situato a circa 45 minuti dall’area militare segreta, ha detto che la sua struttura (come tante altre nei paraggi) ha fatto già registrare il tutto esaurito per i giorni del presunto raid che, nato per scherzo si Facebook, sembra essere stato preso molto seriamente da tantissime persone:

Siamo a soli 45 minuti dal famigerato Nevada Test and Training Range, una struttura dell’aeronautica USA da sempre al centro delle teorie cospirazioniste su UFO e alieni, e Sunset View Inn è completamente prenotato per le date dell’evento Storm Area 51, They Can’t Stop All of Us (“Assaltiamo l’Area 51, Non Possono Fermarci Tutti”), un numero di ospiti mai visto prima d’ora.

La Broxson, che è davvero scioccata dalla cosa, ha detto che secondo lei i potenziali assalitori dovrebbero prendere molto sul serio gli avvertimenti delle autorità:

Nel corso degli anni abbiamo avuto ospiti molto curiosi che hanno voluto spingersi oltre quanto consentito, arrivando a sconfinare nell’area protetta, attratti da un non so che, salvo poi tornare indietro spaventati e con la coda tra le gambe dopo essersi visti puntare in faccia le armi dei militari che sono sempre all’erta.

Alla base sono abituati al massimo riserbo e a tenere la bocca chiusa su tutto, rispedendo indietro senza troppe cerimonie curiosi e turisti avventati. I miei figli spesso hanno visto strane luci vicino alla base, ma non si può chiedere nulla a nessuno perché non si riceverà mai una risposta e, anzi, si viene mandati via molto velocemente.

Albergatori e operatori turistici della zona si stanno comunque preparando per accogliere gli “invasori”, attrezzando e predisponendo nuovi spazi da mettere a disposizione dei ninja cacciatori di alieni!

Fonte: CTVNews

Leggiamo altro?
È tempo di creare delle epiche battaglie natalizie, con gli omini ninja di pan di zenzero
>