Addio Blu-ray? Samsung abbandona il mercato USA dei lettori ottici

Sembra proprio che lo streaming abbia ucciso ancora un altro po’ i Blu-ray, dato che Samsung ha deciso di uscire ufficialmente dal mercato USA dei lettori che utilizzano questa tecnologia.

Samsung si ritira ufficialmente dal mercato dei lettori Blu-ray

L’azienda coreana ha infatti confermato che non produrrà più alcun nuovo modello di lettore Blu-ray 4K per il mercato statunitense (nel quale l’azienda era presente con modelli di fascia medio-bassa).

In realtà la notizia era già nell’aria, con il colosso di Seul che non aveva presentato nuovi modelli né all’IFA di Berlino dell’agosto 2018, né tantomeno in occasione del CES di Las Vegas dello scorso gennaio.

Secondo quanto riportato da Forbes non vi è nessun motivo specifico dietro alla decisione di dire addio a questa tecnologia, ma è presumibile che Samsung si sia resa conto di non poter competere negli States con Panasonic e Sony (in un mercato che è già di nicchia) e raggiungere quote di mercato sufficienti a giustificare nuovi investimenti.

Tuttavia c’è da considerare anche il fatto che i dispositivi ottici come CD, DVD, Blu-ray eccetera, e le tecnologie ad essi collegate, si stiano avviando verso una fase di fine vita inevitabile, anche se ci vorranno ancora degli anni per dire definitivamente addio agli attuali standard dei supporti ottici.

In questi ultimi mesi la crescente diffusione del noleggio digitale e dei servizi proposti dalle piattaforme di streaming (Netflix, Amazon Prime Video, Hulu, Disney+), ha influito sulle vendite di lettori ottici casalinghi, anche se il trend delle pubblicazioni Blu-ray sembrerebbe andare in controtendenza.

Sarà un addio graduale a una tecnologia (forse) sul viale del tramonto

Ovviamente non si tratta di uno stop immediato, dato che Samsung si defilerà gradualmente continuando comunque la produzione e la distribuzione degli attuali modelli.

L’addio definitivo ai Blu-ray dell’azienda coreana si completerà, come è pacifico intuire, in un lasso ti tempo non certo immediato (si parla di mesi, se non addirittura anni), anche se gli altri attori di questo mercato non seguiranno Samsung su questa strada, almeno a breve termine.

Se nel 1979 i The Buggles cantavano Video Killed the Radio Star ora, a distanza di 40 anni, forse è giunto il tempo di cantare Streaming killed Blu-ray?

Io comunque cercherò di non arrendermi nemmeno quando verrà il fatidico momento del vero addio ai Blu-ray, continuando ad arricchire la mia personale collezione con le steelbook dei migliori film.

Voi cosa ne pensate? Avete a casa un lettore Blu-ray Disc? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Potrebbe piacerti anche