alfonso ribeiro carlton banks

Fornite: Carlton di Willy il principe di Bel Air cita in giudizio Epig Games per la Fortnite Dance

Dopo milioni e milioni di ore passate in quella che in fin dei conti è una coloratissima versione di Hunger Games, le persone hanno cominciato a replicare le stesse movenze della Fornite Dance, anche nella vita reale.

È successo grazie a calciatori, cantanti, attori e soprattutto youtuber.

Alfonso Ribeiro, Carlton di Willy il principe di Bel Air,  ha fatto causa a Epic Games per aver utilizzato la “sua” Carlton Dance in Fortnite

Quello che però non tutti sanno è che questi movimenti, nel 90% dei casi, non sono balletti originali ma veri e propri rip-off da show televisivi, musical e video musicali.

Alfonso Ribeiro, noto per la sua interpretazione di Carlton Banks in Willy il principe di Bel Air, e Russel Horning alias @Backpack Kid, stando a quanto riportato dalla CNN hanno deciso di citare in giudizio Epic Games per la sua maniera non troppo trasparente di appropriarsi di due balletti celebrativi, rispettivamente la Carlton Dance e la Floss dance.

I due si sarebbero di fatto visti rubare delle coreografie originali presentate molto prima l’uscita del gioco di Fortnite.

Nel caso del celebre balletto di reso famoso da Ribeiro, si tratterebbe addirittura della seconda volta in cui una casa produttrice di videogame lo “copia”, in quanto la Carlton Dance sarebbe stata usata senza permesso in NBA 2K con il nome di Super Fresh, un chiaro riferimento al titolo in lingua originale della serie che rese celebre Will Smith (The Fresh Prince of BelAir ).

Dal canto suo Russel Horning può anche vantare una prova video (dell’originalità) molto più recente, in quanto il balletto è stato “creato” durante un’esibizione di Katy Perry al Saturday Night Show nel 2016, facendo nascere, da allora, numerosi “imitatori”.

Tuttavia sembra che Epic Games non abbia neanche provato a contattare preventivamente i due artisti, prendendosi in assoluta libertà il diritto di vendere i due celebri balletti sullo store.

Come andrà a finire la vicenda?

Personalmente penso che il discorso sia molto più esteso di così è che sia molto difficile poter dimostrare la paternità di un balletto o di una coreografia se questa di questa non ne sono stati depositati i diritti.

Certo è che se Epic Games, qualora invece di fare spallucce decidesse di corrispondere una parte degli introiti ai due artisti, non potrebbe che fare la figura di Scrooge dopo la visita del fantasma del Natale futuro.

Speriamo che tutto possa risolversi nella migliore delle ipotesi anche se tutti i soggetti coinvolti parti sembrano molto determinati a proseguire per la loro strada.

Voi cosa ne pensate a riguardo? Credete che possa essere possibile rivalersi del diritto di immagine di un balletto di qualche secondo?

Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Leggiamo altro?
Al SDCC 2019 arrivano le Barbie degli X-Men