Game of Thrones: il ruggito di Viserion proviene da alcuni fan ubriachi

Il finale della settima stagione di Game of Thrones ci ha regalato una delle scene più epiche dell’acclamata serie TV HBO, quella in cui Viserion, resuscitato e guidato dal Re della Notte, si scaglia contro la Barriera con tutta la sua potenza abbattendola grazie al fuoco blu sputato dalle sue fauci, come recentemente confermato dalla pubblicazione della sceneggiatura originale dell’episoido The Dragon and The Wolf.

Il ruggito stridulo e spaventoso di Viserion è stato ottenuto partendo dalle urla di un gruppo di fan di Game of Thrones ubriachi

game of thrones 7 viserion

Prima che la furia del drago aprisse una breccia sul muro di ghiaccio, Tormund aveva udito in lontananza il ruggito di Viserion, un verso agghiacciante (è  proprio il caso di dirlo) che si è ripetuto più volte durante l’attacco alla Barriera.

La sound designer Paula Fairfield, uno degli “eroi” invisibili della produzione di Game of Thrones, ha utilizzato un mix di suoni e rumori diversi per creare il ruggito stridulo e spaventoso di Viserion e, naturalmente, non si tratta di veri versi di drago o di qualsiasi altro animale.

Per realizzare questo ruggito, infatti, la Fairfield ha mixato i suoni provenienti da una torcia a gas butano, un martello pneumatico e le urla di un gruppo di fan de Il Trono di Spade ubriachi.

A rivelare l’incredibile aneddoto è stata una cosplayer intervistata da WinterIsComing durante l’ultimo Con of Thrones di Dallas, raccontando di come la Fairfield, dopo aver fatto amicizia con alcuni fan dello show che abitualmente si riuniscono al Burlington Bar di Chicago, aveva chiesto loro di poter registrare le loro urla.

In pratica era una serata in cui avevamo bevuto un bel po’ di gin e lei ci ha chiesto di urlare quanto più forte potessimo fare.

Non ci aveva detto a cosa le servisse quella registrazione, ma poi è tornata a vedere insieme a noi la puntata finale di Game of Thrones 7 e, alla fine dell’episodio, ci ha detto: “Ragazzi, voi siete il drago di ghiaccio!”.

Cosa ne pensate di questa simpatica rivelazione? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Potrebbe piacerti anche