Nascondevano la droga nelle cartucce Nintendo, arrestate quattro persone in Olanda!

Sfruttando la moda del retrogaming e delle console anni ’80 tornate in auge anche grazie a i nuovi sistemi di entertainment che strizzano l’occhio ai videogame old style, una banda di spacciatori aveva avviato un proficuo ma illegale commercio utilizzando un ingegnoso sistema per eludere i controlli delle forze dell’ordine.

In Olanda, infatti, quattro persone (tre uomini e una donna) sono state arrestate per spaccio e traffico internazionale di stupefacenti messo in piedi nascondendo la droga nelle cartucce Nintendo, cartucce che poi spedivano in tutto il mondo come se fossero normali oggetti per appassionati di retrogaming.

I quattro, che operavano tra Amsterdam e la cittadina di Werkendam, utilizzavano alcune stampanti 3D per replicare le cartucce dei giochi Nintendo riempiendole successivamente di cocaina, MDMA (Ecstasy), farmaci e altre sostanze stupefacenti che inviavano anche fino a Singapore e in Australia.

droga nelle cartucce Nintendo

A mettere le autorità sulle tracce della banda è stata un’intensa attività svolta dagli investigatori monitorando siti del dark web come Dream Market e Hansa Market, attraverso i quali gli spacciatori piazzavano i loro prodotti.

La polizia ha infatti sfruttato finti acquisti e operazioni di scambio di informazioni al fine di scoprire l’identità dei malfattori che sono stati arrestati in flagranza di reato.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Fonte: Kotaku

Potrebbe piacerti anche