Black Friday di Amazon Italia a rischio per uno sciopero!

Amazon Italia rischia di vedere compromesso il Black Friday a causa di uno sciopero interno!

Giusto ieri vi abbiamo dato qualche consiglio su come sfruttare al meglio il Black Friday di Amazon, ma oggi suona un allarme che potrebbe mettere a rischio uno dei momenti più attesi dagli acquirenti italiani, che spesso sfruttano queste promozioni per potarsi avanti pensando ai primi doni natalizi.

In queste ore è stato comunicato dalle principali sigle sindacali italian (CGIL, CISL, UIL e UGL) che domani venerdì 24 novembre avrà luogo uno sciopero permamente presso lo stabililmento Amazon di Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza.

Black Friday

Per spiegare le motivazione di questa scelta strategica, è stato rilasciato un comunicato  in cui viene addotta come ragione principale la condizione lavorativa dei dipendenti:

“Non c’è stata da parte di Amazon Italia alcuna apertura concreta all’aumento delle retribuzioni o della contrattazione del premio aziendale, considerando anche la crescita enorme di questi anni. I ritmi lavorativi non conoscono discontinuità, le produttività richieste sono altissime e il sacrificio richiesto non trova incremento retributivo oltre i minimi contrattuali” si legge nel comunicato, che afferma che “i soldi da distribuire ci sono, le produttività richieste sono altissime e il sacrificio ulteriore richiesto (straordinari obbligati, lavoro notturno ormai strutturale e nel periodo di picco organizzato su 6 giorni la settimana, lavoro domenicale) non trova incremento retributivo oltre i minimi del contratto nazionale. Anche un premio “una tantum” per il picco natalizio ha trovato un no deciso“.

La situazione lavorativa dei dipendenti italiani di Amazon non è una novità, in diverse occasioni sono state sollevate delle rimostranze su quello che è stato percepito come uno sfruttamento da parte del colosso di Jeff Bezos. I magazzinieri dello stabilimento di Castel San Giovanni percepiscono tra i 1.200 e  1.200 euro netti mensili, con 14 mensilità, ed operano su tre turni di lavoro (06.00-14.00, 14.30-22-30, 23.00-06.00). Al centro della querelle tra manovalanza e dirigenza ci sarebbe il rifiuto da parte di Amazon di valutare l’idea di aumenti salariali, soprattutto considerando la crescita del fatturato dell’azienda nell’ultimo periodo proprio sul mercato italiano.

Questo sciopero, che non è ancora stato commentato dai vertici di Amazon, colpisce l’azienda in uno dei periodi in cui si registrano picchi di vendite, grazie alla forte scontistica applicata a numerosi prodotti. Solo lo scorso anno, i Black Friday di Amazon avevano registato 1,1 milionio di ordini, stabilendo un vero e proprio record.

L’edizione 2017 del Black Friday di Amazon rischia di essere seriamente compromessa da questa rivolta sindacale. Sarà interessante vedere le reazione che prenderà l’azienda.

 

0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
Jason Isaacs è Lucius Malfoy
Harry Potter: Jason Isaacs racconta come ha rovinato i film ai suoi figli