Tredici: Nuove anticipazioni sulla seconda stagione

Tredici

Emergono nuove rivelazioni sulla seconda stagione di Tredici, ci saranno narratori multipli e diverse versioni da raccontare

La prima stagione di Tredici, basata sul romanzo di Jay Asher, ha creato grandi dibattiti. La serie Netflix racconta infatti la storia di Hannah Baker, una ragazza che, prima di suicidarsi, lascia ai “colpevoli” alcune audiocassette da ascoltare.

Tredici - 13 Reasons Why

Durante l’evento FYC Emmy, il cast e i produttori di Tredici hanno rivelato qualche dettaglio importante sulla seconda stagione.

Tom McCarthy, il produttore esecutivo della serie tv, ha dichiarato che nei nuovi episodi ci sarà più di una voce narrante, anche se non si sa ancora a chi apparterranno. La notizia è poi stata confermata anche dallo showrunner Brian Yorkey:

“Hannah ha raccontato la sua versione dei fatti, ma ci sono almeno altre 12 persone che hanno un loro punto di vista che ancora non conosciamo. Non dico che Hannah abbia mentito nei suoi nastri. Ha solo narrato la sua storia, ciò che le è stato portato via.”

Ma quale personaggio verrà scelto per fare da voce narrante? Non lo si sa ancora, anzi, gli attori hanno idee diverse.

Katherine Langfors, interprete di Hannah Baker, ha spiegato la sua:

Vorrei che fosse qualcuno un po’ oscuro come Skye. Jessica o Alex sono davvero interessanti, sarei curiosa di scoprire che direzione prederà la loro storia. Voglio credere che Alex sia vivo.”

Una cosa però è certa: l’ambientazione temporale. La seconda stagione di svolgerà un paio di mesi dopo la prima e potremo vedere come i nostri personaggi hanno reagito a tutta la vicenda… saranno andati avanti o dovranno ancora lottare contro i loro demoni?

Il cast e la troupe hanno inoltre commentato le polemiche sulla scelta di mostrare con realismo il suicidio di Hannah, e McCarthy ha ricordato:

Come artisti, il nostro lavoro è rappresentare, e altre persone possono avere delle opinioni e reagire. Questo è il nostro lavoro. Ho visto il materiale e ho detto ‘Oh sì, nessuno ne sta parlando.’”

Anche secondo gli altri attori, lo scopo dello show è quello di essere realistico e raccontare la storia in modo onesto: non va addolcito nulla.

Cosa ne pensate? Cosa accadrà nella seconda stagione? Scrivetecelo in un commento qui sotto!

Fonte: Hollywood Reporter

Leggiamo altro?
Il Signore degli Anelli: Joseph Mawle di Game of Thrones sarà il cattivo della serie