Overwatch: cosa ci aspetta nel 2017?

La Blizzard ha svelato alcune novità per Overwatch che arriveranno il prossimo anno

Ci avviciniamo verso la fine dell’anno, e la Blizzard fa un bilancio del 2016 di Overwatch, svelando i piani per il 2017. Lo fa attraverso un video pubblicato sul proprio canale Youtube, nel quale il Game Director Jeff Kaplan tira le somme e presenta un’anteprima di quel che ci attende il prossimo anno.

Il gioco chiude in bellezza, vantando oltre 20 milioni di giocatori. Nel video, Kaplan afferma che il 2016 è stato un anno incredibile e pieno di soddisfazioni, e fa una breve panoramica sulle novità introdotte. Nuovi eroi, AnaSombra, nuove mappe, Eichenwalde ed Ecobase: Antartide, e nuove modalità di gioco, tra cui le partite competitive, Arcade e gli eventi stagionali (quello dedicato al Natale è ancora in corso).

Quali saranno le novità del 2017?

La mappa Oasis verrà pubblicata nei primi mesi dell’anno (già disponibile sul PTR), mentre altre sono in lavorazione. Come per l’anno precedente, anche nel 2017 saranno pubblicati vari eventi a tema, tra cui alcuni imprevedibili, secondo Kaplan.

Verranno apportate modifiche alla personalizzazione del gioco. La ruota di comunicazione ci permetterà di scegliere tra quattro diverse opzioni per le battute audio, le emote e gli spray (attualmente si può selezionare solo un’opzione per ciascuna funzione). Inoltre sarà possibile assegnare tali scelte a tasti personalizzabili, per agevolare i giocatori.

Ci sono nuovi eroi in lavorazione, nel video il Game Director afferma:

Abbiamo un nuovo eroe e penso che sia veramente promettente. Abbiamo anche qualche prototipo divertente che speriamo possa vedere la luce nel 2017.

In sperimentazione anche nuove modalità di gioco e la modalità spettatore. In progetto c’è un server browser per gli utenti che vogliono rendere pubbliche le proprie partite personalizzate e permettere ad altri giocatori di poter partecipare.

Jeff Kaplan conclude il video ringraziando e augurando a tutti buone feste, a nome del team Overwatch e di Blizzard.

Voi che ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Potrebbe piacerti anche