Kevin Spacey pronto a tornare sul set, nel film scritto da Eva Henger

Kevin Spacey

Alzi la mano chi di voi lettori avrebbe mai pensato di leggere i nomi di Kevin Spacey ed Eva Henger nei credit dello stesso film. Eppure è quello che è successo sul set del film The Contract.

Sono passati molti anni ormai da quando l’attore premio Oscar ha abbandonato l’iconico ruolo di Frank Underwood, nella serie Netflix House Of Cards. Anni di gogna mediatica e di assoluzioni che non sono bastate per riportare agli antichi fasti il nome dell’attore americano, relegato in film marginali dalla scarsa distribuzione. Il suo ritorno al cinema è stato nel 2022, con L’uomo che disegnò Dio, dopo 4 anni di inattività, seguito poi da Peter Five Eight nel 2024. Il suo prossimo film lo vedrà invece recitare a fianco di Mercedes Henger, figlia di Eva, autrice dello script.

“La grande e irreprensibile Eva Henger, non sapevo facesse anche la sceneggiatrice”. Anche se probabilmente Spacey non ha mai visto Chiedimi se sono felice di Aldo Giovanni e Giacomo possiamo immaginare che il pensiero dell’attore sia stato lo stesso di Aldo quando sente il nome di Albertazzi nel film del trio.

Per chi non lo sapesse (o per chi fingesse di non saperlo) Eva Henger è stata un’attrice pornografica attiva negli anni ’90 e 2000, con qualche partecipazione in alcune commedie italiane, compreso un cameo in Fantozzi: il ritorno nel 1996. Nell’ultimo periodo però l’attrice ungherese si è dedicata alla sceneggiatura, realizzando il soggetto prima del cortometraggio Pin Hacked e poi con lo script del film The Contract, pellicola diretta da Massimo Paolucci, che vede protagonista appunto Kevin Spacey.

Kevin Spacey perfetto per la parte scritta da Eva Henger

In un’intervista al quotidiano Libero la Henger ha motivato così la scelta di Spacey: “L’idea del film è venuta a me e Massimiliano (il regista) di notte, viaggiando in macchina tra Roma e l’Ungheria. Io scrivo da molto tempo, per lo più i soggetti. È la prima volta che mi sono trovata a scrivere una sceneggiatura che però è stata molto apprezzata. Va detto che quando scrivo un soggetto ho sempre bisogno di avere davanti agli occhi una faccia e quel volto era proprio quello di Kevin Spacey che è uno dei miei attori preferiti.”

La Henger, come del resto anche noi, si è detta poi sorpresa che l’attore abbai accettato la parte: “Mai avrei immaginato che lui avrebbe accettato. Finita la scrittura della sceneggiatura Massimiliano l’ha inviata al manager di Spacey. Che poi nessuno poteva immaginare che fossi io l’autrice della sceneggiatura perché l’avevo firmata col nome di mia nonna. La verità l’hanno saputa solo successivamente. Fatto sta che, dopo soli tre giorni, ci ha contattati Kevin in persona manifestando apprezzamento per il film e accettando il ruolo con entusiasmo, facendoci anche un buon prezzo.”

Il ruolo di Kevin Spacey

In The Contract, Spacey interpreta un malato psichiatrico che si fa ricoverare spontaneamente in una clinica di lusso. Un giornalista in cerca di una storia da copertina si mette ad indagare su un omicidio e trova un bigliettino che lo riconduce al paziente interpretato dall’attore americano. Questo è quanto si sa finora riguardo alla trama del film, che sarà presentato al prossimo Festival di Cannes e che dovrebbe uscire nelle sale cinematografiche a ottobre.