Jurassic World, inizialmente, avrebbe dovuto essere un videogioco

Jurassic World

In un curioso tweet cinguettato da Seamus Blackley, che per chi non lo sapesse è stato l’ideatore della prima Xbox, è stato rivelato che il primo film del franchise di Jurassic World, in realtà, inizialmente avrebbe dovuto essere un videogioco.

L’idea di Jurassic World era, in realtà, per un videogioco e non un film

Attraverso il suo profilo Twitter ufficiale, Blackley ha rivelato di essere almeno in parte responsabile della creazione di Jurassic World, ideato inizialmente come un videogioco grazie alla collaborazione dello stesso Steven Spielberg.

Intorno al 2012, Blackley aveva lasciato il suo lavoro alla CAA per andare a lavorare sul gioco con Spielberg, creando una storia e un trailer per dare un’idea del lavoro che si sarebbe voluto svolgere sul titolo tratto dalla saga di Jurassic Park.

La trama del gioco non assomigliava affatto alla storia raccontata nel primo Jurassic World, con il nuovo parco a tema che, ancora una volta, si sarebbe presto trasformato in un mattatoio per gli ignari turisti. Il tema era invece incentrato sul concetto di coesistenza tra dinosauri e umani.

A quanto pare, Spielberg “amava” l’idea, come riferito a Blackley dall’attuale capo della Lucasfilm Kathleen Kennedy. Dopo che il team iniziò a realizzare il gioco e ad assumere sviluppatori, ci sono stati però dei  cambiamenti nella leadership della Universal, che hanno portato il videogioco ad evolversi in un nuovo film per il franchise.

Tutto questo è testimoniato dal trailer del videogioco di Jurassic World condiviso da Blackley che potete trovare qui sotto, condiviso in realtà già parecchio tempo fa (ma passato inosservato poiché nessuno aveva ancora sentito parlare di Jurassic World):

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2