Mer 17 Luglio, 2024

Le News della settimana

spot_img

Potrebbe interessarti

Come in The Last of Us: un fungo delle piante ha infettato l’uomo

The Last of Us sembra diventare realtà, visto che un uomo è stato infettato da un fungo delle piante come accade nella storia dei videogiochi di Naughty Dog, narrazione ripresa dall’acclamata serie TV di HBO.

Per la prima volta, in India, è stata infatti registrata l’infezione umana da Chondrostereum purpureum, il fungo responsabile del cosiddetto “mal del piombo” delle piante o “malattia delle foglie d’argento”, patologia che fino a questo momento aveva interessato solo organismi vegetali. Si tratta di una malattia che causa una colorazione metallica, argentata o color piombo, delle foglie degli alberi da frutto.

L’infezione fungina ricorda proprio quella che diede il via all’epidemia che dà il via agli eventi di The Last of Us, pandemia provocata dalle spore del fungo Cordyceps mutato che trasforma gli esseri umani in creature aggressive.

fungo Chondrostereum purpureum

Ife all’interno dell’uomo infettato dal fungo

La scoperta è stata fatta da alcuni ricercatori dell’Apollo Multispecialty Hospitals di Calcutta, i quali hanno rivelato questo caso clinico di infezione da fungo negli esseri umani avvenuto, però, due anni fa. Il paziente in questione, un micologo indiano di 61 anni, che aveva lamentato sintomi come tosse, raucedine, difficoltà a deglutire e stanchezza, in ospedale era stato sottoposto a una TAC che aveva evidenziato un ascesso paratracheale. Esami successivi più approfonditi sui campioni di pus prelevati dalla zona dell’ascesso, svolti utilizzando una tecnica di sequenziamento del DNA, hanno infine rivelato l’insolita infezione fungina da Chondrostereum purpureum con la presenza di ife, lunghi filamenti simili a radici che formano il micelio.

È interessante notare come anche la zona geografica in cui si è registrata questa insolita infezione umana da fungo, ovvero il sub-continente indiano, sia in pratica la stessa macro area in cui nella serie TV The Last of Us si segnala una delle prime vittime della pandemia. Nel flashback della seconda puntata, infatti, la dottoressa Ibu Ratna, professore di micologia all’Università dell’Indonesia, viene prelevata dalla polizia e portata a esaminare il corpo di una donna infettata dalle spore di Cordyceps.

C’è il reale pericolo di una pandemia di origine fungina come in The Last of Us?

Nel caso del micologo indiano, per fortuna, la somministrazione di farmaci antimicotici per due mesi ha portato alla completa guarigione dell’uomo con gli esperti che, al momento, non hanno osservato alcuna infezione diretta tra umani delle spore fungine di Chondrostereum purpureum.

“Ovviamente è preoccupante che la prossima pandemia potrebbe essere causata da un agente patogeno fungino” ha osservato Ramanan Laxminarayan, fondatore e presidente di One Health Trust. “Per fortuna, al momento, non abbiamo una trasmissione molto efficace da persona a persona”.

Tuttavia, gli scienziati tengono alto il livello di guardia, con l’Organizzazione Mondiale della Sanità che a ottobre 2022 ha pubblicato una lista con i 19 agenti patogeni più preoccupanti al mondo. Tra questi c’è proprio un fungo che provoca una condizione cronica “devastante” che divora lentamente la carne di chi è infetto, patologia descritta proprio come “un vero The Last of Us”.

fonte

Ultimi Articoli