Per un pugno di dollari: arriva una serie TV ispirata al film cult di Sergio Leone

Quando un uomo con la pistola incontra un uomo col fucile, quello con la pistola è un uomo morto!

Per un pugno di dollari, il classico spaghetti-western del 1964 diretto da Sergio Leone, primo capitolo della cosiddetta “trilogia del dollaro”, diventerà una serie TV.

A riportare la notizia è Deadline che rivela come la Mark Gordon Pictures stia sviluppando il progetto dopo aver acquisito i diritti del film di Leone e di La sfida del samurai (Yojimbo) di Akira Kurosawa. Proprio la pellicola del cineasta giapponese forni l’ispirazione a Leone per il suo celebre film.

In arrivo una serie TV ispirata ispirata a Per un pugno di dollari, il film cult di Sergio Leone diventato simbolo degli spaghetti-western

Sempre stando alle informazioni fornite da Deadline Bryan Cogman, sceneggiatore di Game of Thrones, sarebbe in trattative per occuparsi dell’adattamento della serie.

Tuttavia, nonostante la trama dovrebbe essere simile a quella del film che lanciò la carriera di Clint Eastwood, la serie TV sarà comunque una rivisitazione originale e contemporanea.

Trama, trailer e dettagli di Per un pugno di dollari

Nel film di Sergio Leone Eastwood interpreta il solitario Joe, un pistolero solitario che giunge a San Miguel, una cittadina al confine tra gli Stati Uniti d’America e il Messico. Il paese è insanguinato da una faida che vede contrapposte due famiglie dominanti: i Baxter e i Rojo. Le forze dei due clan rivali si equivalgono e nessuna delle due riesce a prevalere, con Joe che si venderà scaltramente a entrambe le famiglie facendo il doppio gioco.

Per un pugno di dollari riscosse un successo planetario incredibile e aprì la strada alla trilogia che si compì con Per qualche dollaro in più (1965) e Il Buono, il Brutto, il Cattivo (1966), tre pellicole che riscrissero il genere western proprio nel periodo in cui l’interesse per questo genere di film era in declino, oltre a rappresentare l’incarnazione stessa del genere spaghetti-western.

Fonte: Deadline

Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments