La fisica del salto in aria, da Super Mario a One Piece: è davvero possibile fare il doppio salto volante?

salto in aria Super Mario

Il salto in aria, o “doppio salto volante”, la tecnica che abbiamo imparato a padroneggiare giocando a Super Mario e muovendo velocemente le nostre dita sul joypad del Nintendo e che viene utilizzata anche da altri personaggio del mondo dei videogiochi o degli anime, è qualcosa di fisicamente possibile? O meglio, è impossibile fare un salto in aria in assenza di una “apparente” superficie d’appoggio?

La scienza ci spiega se il salto in aria usato da Super Mario e altri personaggi di videogiochi e anime è davvero possibile nella realtà

Questa è una tipica domanda da nerd incalliti, quesiti che solo in presenza di “esemplari della stessa specie” a noi affini abbiamo il coraggio di porci e a cui il mitico Domenico “Dom” Prudenzano di Nerdologic – Of Science & Nerds, preparatissimo e simpaticissimo youtuber “nerd inside”, può dare una risposta rigorosamente scientifica.

Partendo da evidenze inconfutabili e ragionando in maniera scientifica al fine di trovare una risposta reale a una domanda che sembrerebbe non ammetterne una, Dom ci porta per mano ad analizzare quello che la fisica permette e pensare a soluzioni (più o meno fattibili) per scoprire se il salto in aria è potenzialmente realizzabile o rappresenta una mera utopia, un “superpotere” riservato solo al mondo dei videogame o degli anime.

Dunque, mettetevi comodi e godetevi il video che trovate qui di seguito, senza dimenticare di iscrivervi al canale Nerdologic – Of Science & Nerds che già in passato ci aveva regalato un bellissimo e interessantissimo video di “scienza nerd” riguardante la spiegazione scientifica della forza di Saitama di One Punch Man.

Fonte: Youtube