My City: il primo gioco legacy di Reiner Knizia è in arrivo

Kosmos Games (Die Crew) si sta apprestando a lanciare My City, il nuovo gioco da tavolo di Reiner Knizia, uno dei più famosi e proficui designer di sempre, specializzato nella creazione di eurogame e titoli astratti.

My City arriverà nei negozi già questa estate

My City sarà un titolo legacy (il primo del “maestro” Knizia), competitivo e con meccaniche di city building, che potrà essere intavolato da 2-4 giocatori.

Thames e Kosmos hanno annunciato proprio in questi giorni che la versione inglese di My City sarà rilasciata il 31 luglio mentre nuove edizioni, in lingue diverse, sono già previste a partire dal prossimo ottobre.

In questo gioco, i partecipanti costruiscono ciascuno la propria plancia, facendo sviluppare una città sin dalla sua nascita per portarla fino alla sua completa industrializzazione e oltre. Ogni giocatore possiederà il proprio tabellone paesaggistico e usufruirà di tessere da costruzione in poliomino di diversi colori e forme. Il gioco consiste nel posizionamento delle tessere, il cui ordine è dettato da un mazzo di carte.

Durante ogni partita alcuni sticker possono essere posizionati sulle plance, cosa che influenzerà in modo permanente il gioco e le successive sessioni. L’intera campagna è composta da 24 “episodi”, ciascuno della durata di circa 30 minuti, completi di buste e “rivelazioni” segrete.

My City non sarà però solo un semplice legacy. Infatti quei giocatori che non si sentono a proprio agio con questo genere e stile di gioco (o anche tutti coloro che vorranno giocarvi ancora una volta terminata la campagna) potranno usufruire del lato posteriore della plancia, costituito da una configurazione alternativa che permette di giocare come se fosse un city building di genere classico.

Forse è anche per questo motivo che l’ultima fatica di Reiner Knizia è riuscita ad entrare nella rosa dei 3 finalisti del prestigioso Spiel des Jahres 2020.

Fateci sapere che cosa ne pensate con un commento qui sotto.

Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments