Uomini che odiano le donne: Amazon sta sviluppando una serie TV con una Lisbeth Salander “diversa”

Uomini che odiano le donne serie TV

Amazon sta sviluppando una serie TV incentrata su Lisbeth Salander, il personaggio protagonista della saga letteraria Millennium dello scrittore svedese Stieg Larsson che include il romanzo Uomini che odiano le donne, ispiratore dell’omonimo film del 2009 con Noomi Rapace.

Amazon è al lavoro su una serie TV incentrata sul personaggio di Lisbeth Salander, la protagonista di Uomini che odiano le donne

Il progetto del colosso dello streaming, attualmente intitolato La ragazza con il tatuaggio del drago, non sarà né un sequel né  una continuazione della storia narrata nei libri o nei film che li hanno adattati, ma si concentrerà sulla protagonista collocandola nel mondo di oggi in un’ambientazione completamente nuova con nuovi personaggi e una nuova storia.

Al momento non è stato scelto nessuno sceneggiatore e nemmeno l’attrice che dovrà vestire i panni di Lisbeth, con le uniche certezza riguardanti solo la produzione che vedrà gli Amazon Studios insieme a Left Bank Pictures, con il fondatore e CEO di quest’ultima Andy Harries che sarà produttore esecutivo insieme a Rob Bullock in associazione con Sony Pictures Television.

Chi è Lisbeth Salender e chi l’ha interpretata sul grande schermo?

Il personaggio di Lisbet Salander, abile una hacker dal carattere chiuso e tormentato e dai comportamenti insofferenti e asociali, è stata interpretata sullo schermo da tre diverse attrici: nell’originale film svedese del 2009 diretto da Niels Arden Oplev aveva il volto di Noomi Rapace, nel remake hollywoodiano  Millennium – Uomini che odiano le donne di David Fincher è stata interpretata da Rooney Mara, mentre poi è toccato a Claire Foy vestire i panni di Lisbeth nel sequel Millennium – Quello che non uccide (The Girl in the Spider’s Web) diretto da Fede Álvarez.

La saga letteraria Millennium

I romanzi della saga, tutti pubblicati postumi dopo la prematura scomparsa dello scrittore nel 2004 a soli 50 anni, sono:

  • Uomini che odiano le donne (Män som hatar kvinnor, 2005)
  • La ragazza che giocava con il fuoco (Flickan som lekte med elden, 2006)
  • La regina dei castelli di carta (Luftslottet som sprängdes, 2007).

Successivamente, il giornalista e scrittore svedese David Lagercrantz, ha scritto altri tre romanzi riprendendo gli stessi personaggi della trilogia originale di Stieg Larsson:

  • Quello che non uccide (Det som inte dödar oss, 2015)
  • L’uomo che inseguiva la sua ombra (Mannen som sökte sin skugga, 2017)
  • La ragazza che doveva morire (Hon som måste dö, 2019).

Fonte: Variety

...e questo?
sigla de La Storia Infinita
Stranger Things: una nuova featurette ci ricorda quanto è stata grandiosa la terza stagione