Twilight: la bambola usata nel film per la “parte” della figlia di Edward e Bella pare sia posseduta

Secondo l’autrice Stephenie Mayer la figlia nata da Bella (Kristen Stewart) ed Edward (Robert Pattinson), metà vampira e metà umana, doveva essere bellissima, talmente graziosa da eclissare la bellezza della madre.

Purtroppo, però, quando si è trattato di  inserire la bimba nei film della saga qualcosa è andato storto, di bellezza se n’è vista davvero poca, soprattutto perché nella produzione della pellicola fu usata una bambola animatronic al posto di un vero bambino.

Prodotta appositamente per essere utilizzata durante le prime scene di vita di Renesmee, questo il nome della bambina, il grottesco pupazzo ha finito per diventare qualcosa di inquietante, tanto da spingere la produzione all’utilizzo della CGI per mascherare la bambola che, addirittura, sembra essere posseduta.

Renesmee, la bambola animatronic usata in Twilight per la “parte” della figlia di Edward e Bella sembra sia posseduta, tanto che è stata ribattezzata Chuckesmee

Bill Condon, il regista di The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 1, ha dichiarato di averla vista muoversi da sola durante le riprese:

Davvero, è stata una delle cose più grottesche che io abbia mai visto. Era uno spettacolo horror! C’è stato uno momento delle riprese in cui chiamo un “Taglia!” e improvvisamente la bambola gira la testa e fissa meccanicamente la fotocamera. È stato incredibilmente inquietante.

Attualmente la bambola “posseduta”, ormai ribattezzata Chuckesmee (chiaro riferimento a Chucky la bambola assassina) si trova nello stato di Washington, più precisamente a Forks, città in cui sono ambientate le vicende di Twilight (nonostante le riprese si siano svolte principalmente nello stato dell’Oregon) e che ospita annualmente la fiera Forever Twilight, tenuta a settembre durante il compleanno di Bella, che attira migliaia di fan. La città accoglie anche una collezione permanete di cimeli e oggetti di scena dal set del film tra cui la famigerata bambola.

L’animatronic di Renesmee è diventato talmente famoso per gli appassionati della saga da porlo al pari degli altri personaggi e convincendo la gestione del museo che lo ospita a montare una protezione trasparente visti i continui tentativi da parte dei visitatori che provano a toccare la bambola-feticcio, come raccontato da Lissy Andros, curatrice del museo:

Le persone erano così attratte da lei, era quasi come se si trasformassero in zombi e camminassero verso di lei per poterla toccare. È uno di quei pezzi da cui sei attratto o sei spaventato allo stesso tempo. I bambini sono molto attratti da lei. Ha quel tipo di occhi che ti guardano.

Inoltre è stato nottato che le calze della bambola sono sporche, come se fosse scesa dal suo alloggiamento per gattonare in giro, come affermato dalla stessa Andros:

Un giorno se ne sta in piedi diritta e il giorno dopo è in una strana posizione. È come se lei si muovesse, come se andasse in giro quando non c’è nessuno. Non lo sappiamo. Ma diciamo a tutti che la protezione che abbiamo installato è per tenere al sicuro i visitatori. Non sappiamo cosa stia succedendo. Potrebbe essere viva. Non ne abbiamo idea.

Recentemente anche la tiktoker abbie23456789 ha postato un video, visibile qui di seguito, in cui parla della presunta possessione della bambola.

@abbie23456789Also they call her chuckesmee ##greenscreen ##renesmee ##chuckesmee ##forks ##twilight ##midnightsun♬ original sound – abbie23456789

Anche voi pensate la la bambola di Renesmee sia posseduta? Avreste il coraggio di incontrarla a Forks? Fatecelo sapere in un commento!

Fonte: Jezebel

...e questo?
Una donna si comporta come gli zombi di Io sono leggenda e il video diventa virale