Analogue Pocket: questa replica del Game Boy vi permetterà di rivivere le glorie del passato

analogue pocket game boy

Ricorre quest’anno il trentesimo anniversario da quell’ormai lontano 1989, anno in cui debuttò sul mercato giapponese prima, americano e canadese poi, il Game Boy, la console portatile di Nintendo che arrivò in Europa solo l’anno successivo.

Siccome la casa nipponica non sembra intenzionata a celebrare a dovere questa ricorrenza, presentando una versione Classic, a stuzzicare l’appetito dei fan ci pensa Analogue Pocket, una replica della piccola console Nintendo realizzata con circuiti FPGA.

Analogue Pocket è una replica del Game Boy che, grazie ai chip FPGA, è in grado di fare funzionare qualsiasi cartuccia di gioco su un display ad alta risoluzione!

Semplificando molto, un FPGA (Field-Programmable Gate Array) altro non è che un piccolo chip che può essere programmato a livello hardware per funzionare come quei circuiti che compongono le vecchie console del passato. A differenza di una emulazione software, l’uso di questi chip è in grado di fornire un’esperienza di gioco più vicina a quella offerta dal sistema originale. Una vera manna dal cielo, insomma, per tutti gli appassionati di retrogaming.

Nello specifico, all’interno di Analogue Pocket troviamo ben 2 FPGA: uno di questi serve per emulare le console portatili come Game Boy, Game Boy Color, Game Boy Advance (con la possibilità di inserire le cartucce di gioco originali nello slot sul retro), Sega Game Gear, Atari Lynx, e Neo Geo Pocket Color, le cui cartucce, però, richiedono un adattatore da acquistare a parte.

Il secondo chip, invece, servirà agli sviluppatori per espandere le funzionalità di questo device.

Per quanto riguarda il display, a bordo troveremo un pannello LCD da 3.5″ con una risoluzione di 1600 x 1440 pixel e dotato di retroilluminazione, così potremo giocare a qualsiasi titolo per Game Boy senza dover rivolgerci a vistosi ed ingombranti accessori come già fatto, da tanti di noi, in passato.

Ma se il display non dovesse bastare, Analogue Pocket potrà essere collegato alla TV tramite la sua docking station, venduta separatamente e simile a quella di Nintendo Switch, compatibile con controller bluetooth o con cavo USB.

I musicisti, poi, apprezzeranno sicuramente la presenza del software Nanoloop, in grado di registrare, sintetizzare e campionare suoni e musiche da qualsiasi videogioco in riproduzione.

Il lancio, ancora senza una data precisa, è previsto per il 2020 ad un costo di 200 dollari (180 euro circa secondo il cambio attuale).

Che cosa ne pensate? Acquisterete questo Analogue Pocket? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Fonte: Gizmondo

Leggiamo altro?
capcom home arcade
Capcom Home Arcade è finalmente disponibile: ecco il trailer di lancio
>