La serie TV de Il Signore degli Anelli sarà girata ufficialmente in Nuova Zelanda (e non parliamone più)

È con un post pubblicato sul suo profilo ufficiale di Twitter che la serie TV de Il Signore degli Anelli di Amazon ha finalmente chiuso la questione di dove sarà girato l’atteso show. Dopo mesi di speculazioni, conferme e smentite non ufficiali, la risposta è (forse) la più ovvia: Nuova Zelanda.

Amazon mette la parola fine sulla scelta della location in cui sarà girata la serie TV de Il Signore degli Anelli, che riporterà l’universo di Tolkien in Nuova Zelanda

Una decisione che, in realtà, era stata presa ancora diversi mesi fa, dopo lunghe trattative messe in atto con il governo neozelandese e tutti gli enti che avranno in qualche modo a che fare con la serie; inclusa la città di Auckland, dove nei prossimi mesi inizieranno le riprese nel teatro di posa dei Kumeu Film Studios.

Ecco quanto dichiarato dai produttori esecutivi J.D. Payne e Patrick McKay a riguardo:

“Mentre cercavamo il luogo in cui avremmo potuto dar vita alla bellezza primordiale della Seconda Era della Terra di Mezzo, sapevamo che dovevamo trovare un posto maestoso, con coste incontaminate, foreste e montagne, che che fosse anche la dimora di set di altissimo livello, studios, tropue e altro personale altamente qualificato ed esperto. E siamo felici di essere ora in grado di confermare ufficialmente la Nuova Zelanda come la nostra casa per la nostra serie basata sulle storie di J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli. Siamo grati al popolo e al governo della Nuova Zelanda e soprattutto ad Auckland per averci supportato durante questa fase di pre-produzione. L’ospitalità Kiwi con cui ci hanno accolto ci ha già fatto sentire come a casa e non vediamo l’ora di approfondire la nostra partnership negli anni a venire. ”

In tutto questo non sappiamo ancora se la Weta di Peter Jackson, situata proprio in Nuova Zelanda, nonché il regista dell’esalogia cinematografica stessa, saranno coinvolti o meno in questo nuovo progetto girato nella Terra di Mezzo.

Mentre sappiamo che J.A. Bayona dirigerà i primi due episodi della prima stagione, Lindsey Weber (10 Cloverfield Lane), Bruce Richmond (Game of Thrones), Gene Kelly (Boardwalk Empire) saranno i produttori esecutivi insieme all’ex responsabile della programmazione di Amazon, Sharon Tal Yguado.

Sceneggiatori saranno Gennifer Hutchison (Breaking Bad), Jason Cahill (I Soprano), Justin Doble (Stranger Things), con una collaborazione speciale per lo script di Bryan Cogman (Game of Thrones) che farà anche da consulente insieme a Stephany Folsom (Toy Story 4).

Produttori della serie saranno Ron Ames (The Aviator), Helen Shang(Hannibal) e Glenise Mullins, mentre alle scenografie troveremo Rick Heinrichs (Star Wars: Gli ultimi jedi).

Ai costumi invece ci penserà Kate Hawley (Suicide Squad), le illustrazioni saranno curate dal celebre concept artist John Howe Jason Smith (The Revenant) si occuperà degli effetti visivi.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Leggiamo altro?
Stranger Things 4: gli sceneggiatori rivelano accidentalmente il ritorno di Robin
>