La penna 3D per eccellenza? 3Doodler Create+! Recensione

penna 3d 3Doodler Create +

Avete idee creative ma non sapere come realizzarle? Vorreste una stampante 3D ma il budget non ve lo permette? La soluzione che fa per voi potrebbe essere una penna 3D 3Doodler. Che sia una scritta, un animale, un’astronave o qualsiasi altra cosa vi venga in mente, con questo strumento potrete crearla.

3Doodler Create, la penna 3D per eccellenza! Ora la fantasia può diventare realtà

Al giorno d’oggi la stampa 3D è alla portata di tutti, ma ovviamente ha dei pro e contro. Se vogliamo il minimo sforzo con la massima resa, come tutte le cose, ha un costo. Mentre se vogliamo una stampante economica sorgono alcune piccole difficoltà nel doverla costruire/calibrare/avviare che potrebbero farci cambiare idea.

Con una penna 3D difficilmente si otterranno livelli qualitativi e di precisione paragonabili alle stampanti 3D,  ma avremo uno strumento che ci permetterà di creare tantissime cose. Entriamo subito nello specifico ed andiamo ad analizzare cosa offre questo prodotto.

Il contenuto della scatola

La prima cosa che sicuramente farete una volta aperta la confezione sarà testare e giocare con l’apertura/chiusura calamitata… dopo di che, noterete tutto il resto:

  • La penna 3D di colore blu
  • L’alimentatore di corrente da 6W
  • Un piccolo cacciavite a punta piatta
  • Una chiave esagonale
  • Un lungo bastoncino di ferro

Questi ultimi tre oggetti saranno indispensabili per la manutenzione della penna (scoprirete più avanti a cosa servono).

Alzando il contenitore di plastica invece troverete:

  • Il manuale di istruzioni in 6 lingue diverse (c’è anche l’italiano)
  • 75 ricariche con ben 15 colori differenti
  • La guida al primo utilizzo
  • La garanzia
  • Un simpatico biglietto con il ringraziamento da parte del creatore per aver acquistato l’oggetto.

Ora che sapete cosa c’è all’interno della scatola, siete pronti per iniziare a creare e vi basteranno 5 minuti per capire come fare!

Per prima cosa occorrerà dare energia al 3Doodler attaccando l’alimentatore alla penna e poi alla presa di corrente. Scegliete quindi con quale colore iniziare (giallo, blu, nero, bianco, rosso e verde. Classici, fosforescenti o trasparenti), inserite la cartuccia nell’apposito foro (senza esagerare con la forza) ed accendete la penna 3d posizionando lo slide sul tipo di materiale scelto:

  • PLA (plastica rigida)
  • ABS/FLX (plastica morbida/flessibile)

Avrete due pulsanti per avviare l’erogazione, che decideranno la velocità di uscita del materiale plastico, mentre sul retro della penna una luce led vi indicherà lo stato attuale di riscaldamento della punta:

  • ROSSO, non ancora operativa
  • VERDE, pronta per l’utilizzo con PLA
  • BLU, pronta per l’utilizzo con l’ABS.

Come partenza potete disegnare delle parole, dei numeri o semplici forme geometriche piatte. Vi servirà per capire quale velocità può andar meglio ed il tipo di resa finale del filamento di plastica. Una volta presa confidenza con le forme base potete poi sbizzarrirvi nel creare oggetti complessi 3D o con più di un colore.

Se non sapete con cosa iniziare e volete prendere manualità con la penna, potete trovare qualche esempio comodo da ricalcare nella guida contenuta nella scatola. A vostra disposizione dei sottobicchieri a forma di animale, un box porta candela (di cui non capisco bene il senso visto che il calore emanato dalla fiamma potrebbe sciogliere l’oggetto creato. NdR), un origami a forma di gru (volatile) e la Tour Eiffel. Ovviamente su internet potete trovare tantissimi altri oggetti comodi da stampare e ricreare, oltre naturalmente a sfogare il vostro estro creativo.

All’inizio ci vorrà un po’ di tempo per essere soddisfatti del risultato perché la penna è talmente leggera che non sarà facile tirare linee dritte o riempire a dovere determinate forme. Però la cosa bella è che il suo utilizzo è praticamente infinito, dal creare soprammobili a piccole bomboniere, da quadretti colorati a pezzi di cosplay, dal riparare oggetti di uso quotidiano a decorare biglietti regalo.

Teste della penna 3Doodler

Abbiamo provato a creare il D20 presente nel nostro logo e non è stata rapida come prima realizzazione. Oltre al fatto che per realizzarlo serve una struttura interna che possa reggere tutti i lati, prendere confidenza con la penna è stato semplice ma non del tutto veloce. Un paio di volte abbiamo scartato i pezzi perché prendevano forme che non volevamo, ciò è dovuto al fatto che la plastica, stringendosi in fase di raffreddamento, rischiava di piegare pezzi di medie/grandi dimensioni.

Il consiglio è di usare sempre un foglio di carta come “appoggio”: non fa muovere la plastica in fase di realizzazione ed è comodo staccare il pezzo una volta freddo. Altro consiglio è di dividere in più pezzi (quando possibile) il vostro oggetto, per poi unirli “incollandoli” sempre con la penna (la plastica calda riesce ad ammorbidire a dovere quella fredda per potersi attaccare meglio).

Mentre la usate fate molta attenzione a non toccare la punta incandescente che potrebbe scottarvi. Il rumore quando è accesa non è troppo fastidioso mentre l’odore di plastica bruciata si sente leggermente all’inizio per poi gradualmente svanire. Se la luce di accensione diventa rossa la penna smette di funzionare, in quel caso seguite le istruzioni contenute nel manuale!

Piccola raccomandazione: quando avete finito di utilizzarla ricordavi sempre di ripulirla dai residui di plastica e vuotare il passaggio di caricamento (finendo la cartuccia o facendola tornare indietro premendo due volte il pulsante SLOW o FAST). Qui vi tornano utili la chiave esagonale per rimuovere la punta (in vendita ce ne sono altre di varie dimensioni) o il bastoncino di ferro per pulire il canale di carico della cartuccia. In questo modo la vostra penna sarà subito pronta per il prossimo utilizzo.

In definitiva si tratta di uno strumento di rapido uso e con un’elevata gamma di colori (oltre 65). Ottimo sia come oggetto personale che come regalo, perché una volta imparato il facile utilizzo, l’unico vostro limite sarà la fantasia.

Potete reperire la penna attraverso il sito ufficiale o A QUESTO INDIRIZZO.

0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
casco darth vader hasbro
Star Wars: in offerta il casco Black Series di Darth Vader