Lobo potrebbe comunque vedere la luce nonostante la cancellazione di Krypton

lobo krypton syfy

Solo qualche giorno fa la notizia della cancellazione di Krypton da parte di SyFy, con il network che annunciava di non essere più interessato nemmeno allo spin-off incentrato su Lobo, aveva lasciato un po’ interdetto il pubblico e gli addetti ai lavoro i quali, nonostante lo show dedicato alla storia della dinastia di Superman non fosse tra le produzioni più splendenti, si erano comunque abituati all’idea di avere varie e particolari produzioni DC trasmesse da network diversi.

Cameron Welsh, lo showrunner di Krypton, rivela che lo spin-off di Lobo e tutt’altro che morto e potrebbe comunque vedere la luce

Questa sorta di universo condiviso ma decentrato, che comunque aveva fidelizzato un certo seguito di spettatori, avrebbe dovuto presto ampliarsi proprio on Lobo, lo show nato come costola di Krypton che si prefiggeva di narrare le avventure del cacciatore di taglie intergalattico interpretato da Emmett J. Scanlan.

La decisione improvvisa di SyFy aveva quindi messo la parola fine su questo spin-off ma recentemente Cameron Welsh, showrunner di Krypton, ha ammesso Lobo non è ancora morto anticipando anche novità sul futuro dello show:

Lasciatemi dire che, nonostante tutto quello che avete sentito, lo spin-off di Lobo è tutt’altro che morto. E avrò altro da dire a riguardo in un post separato.

Emmett J. Scanlan ha interpretato Lobo in 4 episodi di Krypton ed è stato anche scelto per recitare nello spin-off dedicato al personaggio che ha una storia molto ricca al di fuori degli eventi che lo vedono protagonista negli archi narrativi dedicati a Superman.

In effetti, contestualmente alla notizia della cancellazione di Krypton, i produttori di Warner Horizon avevano già iniziato a vagliare altre soluzioni, come DC Universe e HBO Max, per far continuare a vivere lo show “scaricato” da SyFy.

Fonte: Screenrant

Leggiamo altro?
The Witcher: la data d’uscita della serie svelata accidentalmente da Netflix?