Il vicino tenta di ucciderlo con arco e frecce: lui si salva grazie all’iPhone

Ricordiamo ancora nostalgicamente lo spot del telefono che ti salva la vita ma, nell’era degli smartphone, possiamo comprendere quanto la cosa possa essere dannatamente vera e non solo riferita a un semplice, seppur azzeccato, messaggio pubblicitario.

Un iPhone ha salvato la vita di un uomo bloccando la freccia con cui il vicino di casa ha tentato di colpirlo

Se ne è reso conto un uomo di Nimbin, in Australia, che deve ringraziare il suo iPhone se è ancora in vita e può raccontare l’incredibile storia che lo vede protagonista e potenziale vittima di un “arciere assassino”.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia del Nuovo Galles del Sud, il 39enne assalitore, versione cattiva di Occhio di Falco, avrebbe atteso la vittima sul vialetto di casa armato di arco e frecce.

Nello stesso istante in cui la vittima, forse incredula su ciò che stava accadendo, ma decisa ad avere delle prove delle minacce filmando e fotografando l’assalitore, quest’ultimo ha scoccato la freccia che si è conficcata proprio al centro dello smartphone, penetrando attraverso la scocca del cellulare.

Il 43enne di Nimbin si è così ritrovato in mano il suo iPhone, manco fosse un bersaglio, con la freccia che è emersa pochi centimetri oltre lo schermo causandogli, fortunatamente, solo delle lievi lacerazioni al mento.

La polizia, intervenuta sul posto, ha arrestato l’arciere già noto alla vittima con la quale sembra avesse avuto già degli screzi in precedenza, accusandolo di aggressione e lesioni gravi.

Non c’è che dire, in questo caso è stata proprio la robustezza dell’iPhone a salvare la vita del povero malcapitato.

Fonte: Appleinsider

Leggiamo altro?
Famiglia chiusa 9 anni in cantina aspettando la fine del mondo