La Polizia di Ancona soccore uno Spider-Man triste a corto di ragnatela

spider-man triste ancona

Ormai abbiamo capito che Ancona si è trasformata l’ombelico del mondo dei supereroi perché, ad una settimana esatta dal fermo del Batman ubriaco che cercava di volare, la Polizia del capoluogo marchigiani ha dovuto fare di nuovo i conti con un “eroe in calzamaglia”.

La Polizia di Ancona giunge in soccorso, in acquascooter, di uno sconsolato Spider-Man a corto di ragnatela e con evidenti problemi di autostima

Questa volta, però, agli agenti è toccato il ruolo di salvatori dato che hanno dovuto tirar su di morale uno sconsolato Spider-Man con evidenti problemi di autostima.

Nel pomeriggio di sabato scorso alcuni poliziotti appartenenti ad una pattuglia della Squadra Nautica di Ancona, in servizio di vigilanza in acquascooter nelle acque del porto della città, si sono imbattuti in uno strano soggetto che se ne stava seduto sui respingenti del molo numero 16.

Una volta avvicinatisi sul luogo, gli agenti si sono resi conto che si trattava di una persona con indosso un costume da Spider-Man (quello visto in Avengers: Infinty War ad essere precisi) con l’aria molto triste.

Rispondendo alle domande della Polizia, il depresso Uomo Ragno ha risposto in uno stentato italiano che si trovava lì per meditare e riflettere dato che aveva finito la sua ragnatela.

Si è scoperto, infatti, che si trattava di un ragazzo inglese di 25 anni in attesa di imbarcarsi per la Grecia il quale, dopo essere stato identificato è stato aiutato dai poliziotti a ritornare indietro ed imbarcarsi sano e salvo sul traghetto.

Alla luce di questa singolare vicenda, e di tutte le altre che l’hanno preceduta, forse è giunto il momento di istituire una speciale task-force della Polizia di Ancona che si occupi dei supereroi con problemi.

Voi cosa ne pensate? C’è qualcuno di voi che abita ad Ancona e ci può spiegare come mai girano così tanti supereroi in città? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Fonte: Anconatoday

...e questo?
netflix spoiler billboard campaign
No, Netflix non sta spoilerando i propri show con dei poster per far restare la gente a casa