Aggredito con una katana dalla fidanzata gelosa, un ragazzo si salva grazie alla sua abilità nei videogame!

Sono la pietà, la compassione e il perdono che mi mancano… non la razionalità.

Regola #1: Anche se vi piacciono i videogame, non trascurate mai la vostra fidanzata!

Regola #2: Non iscrivetevi a Tinder!

Regola #3: Se notate una katana per casa fatevi qualche domanda! (Kill Bill docet!)

Axel Lovell, un ragazzo americano, sembra non abbia osservato nessuna di queste semplici regole che sono alla base di una storia d’amore degna di essere chiamata tale, correndo il rischio di essere completamente affettato quando la sua ragazza lo ha aggredito con una katana (in pieno stile Beatix Kiddo), salvo riuscire ad  evitare il peggio grazie alla sua passione per i videogame e le arti marziali.

Emily Javier, fidanzata con Axel da circa due anni, convinta che il ragazzo la stesse tradendo, ha acquistato una spada da samurai e due coltelli con i quali, lo scorso 2 marzo, ha assalito il compagno di notte mentre questi stava dormendo.

Axel, incallito giocatore di PlayerUnknown’s Battlegrounds, ha usato le conoscenze derivanti da ore e ore passate a giocare, unite a quelle di un corso di Wing Chun (uno stile di Kung Fu), per cercare di parare e schivare i fendenti di katana durante la colluttazione, riuscendo poi a chiamare la polizia e, quindi, a salvarsi da una morte che sembrava già annunciata.

Il ragazzo, che comunque è uscito piuttosto malconcio dallo scontro, con numerose ferite su tutto il corpo e rischiando di perdere tre dita, ha confermato come la sua passione per i videogame e il suo regime di allenamenti mirati per PUBG (circa 12 ore al giorno) che comprendeva esercizi per mani, polsi e spalle, praticando mosse e tecniche speciali con il suo mouse, abbiano contribuito a salvargli la vita:

È come se mi fossi preparato l’intera vita solo per questo. Ho visto lo sguardo dei suoi occhi e me la sono fatta sotto.

Le ho detto che l’amavo e che mi stava uccidendo. Dovevo chiamare la polizia o sarei morto!

La sensazione che ho provato quando ho vinto questo combattimento a mani nude è stata assolutamente la migliore di sempre!

Aggredito con una katana

Bisogna però dire che proprio Axel ha riconosciuto, nelle sue mancanze come partner, la causa che ha spinto Emily a compiere questo gesto estremo, con la ragazza esasperata anche da alcuni capelli tinti di verde trovati nella doccia (forse appartenenti a qualche procace cosplayer?) e dal fatto che il compagno si fosse iscritto su Tinder:

Ha ucciso il mio desiderio sessuale, mi stavo allenando troppo e la cosa mi ha sfinito.

Stavo male perché lei aveva bisogno di affetto e attenzioni e io non riuscivo a darglieli.

Emily Javier è attualmente sotto custodia e sta affrontando una causa per tentato omicidio mentre Axel, che dovrà prepararsi ad una lunga convalescenza (si parla di sei mesi o più), è già riuscito a raccogliere 8000 dollari per le spese mediche grazie ad una campagna GoFundMe.

Mi raccomando, continuate a giocare ma non trascurate le vostre fidanzate e, al massimo, concedetegli solo l’utilizzo di qualche ciabatta o di un matterello!

Fonte: PCGamer

Commenti
Caricamento...