Fan armato di pistola irrompe a casa della youtuber e cosplayer Megan Turney e poi si suicida!

Sono stati momenti di puro terrore quelli passati da Megan Turney e Gavin Free lo scorso 26 gennaio, quando un fan esagitato e armato di pistola ha fatto irruzione nella casa dei due youtuber costringendoli a nascondersi dentro un armadio, mentre l’intruso sparava in giro per la casa.

L’Albuquerque Journal ha riportato che Christopher Giles, descritto dalla polizia come “single, solitario e disturbato”, ha guidato per ben 11 ore dal New Mexico fino ad Austin spinto dall’infatuazione maturata nei confronti di Megan.

La youtuber era a letto insieme al suo fidanzato Gavin Free, quando i due sono stati svegliati alle 3:40 del mattino dal rumore di vetri infranti e da colpi di arma da fuoco.

La coppia, mentre Giles ispezionava la casa, è riuscita a nascondersi dentro l’armadio della camera da letto dal cui interno sono riusciti a chiamare il 911.

Giles, dopo aver inutilmente cercato di trovare Megan e Gavin, ha abbandonato la casa tornando in auto e cercando di andare via. Proprio in quel momento una pattuglia della polizia è giunta sul posto giusto in tempo per intimare all’aggressore di fermarsi ed arrendersi ma Giles, evidentemente privo di lucidità, ha rivolto l’arma verso sé stesso togliendosi la vita.

Megan Turney e il suo fidanzato sono fortunatamente rimasti illesi e il fatto di essersi prontamente nascosti ha evitato loro conseguenze che potevano essere davvero tragiche, dato che la polizia, investigando su Christopher Giles, ha trovato sul cellulare di quest’ultimo delle note vocali contenenti minacce di morte rivolte a Gavin, sicuramente dettate dalla morbosa e folle gelosia verso il fidanzato di Megan.

Gli investigatori inoltre, dopo il sequestro di un secondo cellulare, due tablet, un laptop e una Xbox, sembrano convinti di poter trovare le prove di come Giles stesse da tempo pianificando l’aggressione e l’omicidio della cosplayer/youtuber e del suo fidanzato.

Fonte: Kotaku

Potrebbe piacerti anche