Un uomo vestito da Pikachu è stato arrestato per aver scavalcato la recinzione della Casa Bianca

Casa Bianca

Un uomo vestito da Pikachu è stato arrestato nei giardini della Casa Bianca, dopo averne scavalcato la recinzione senza troppe difficoltà

Un uomo vestito da Pikachu è riuscito a scavalcare la recinzione della Casa Bianca, venendo arrestato poco dopo nel giardino del Presidente Trump.

Non è chiaro il motivo del gesto (sarà forse stato a caccia di Pokémon?), ma la polizia riferisce che nulla di sospetto o pericoloso è stato trovato nello zaino di Curtis Combs, l’uomo-pikachu residente a Somerset, Kentucky.

Combs è stato preso in custodia e, ora, rischia la prigione per aver infranto numerose leggi (ma va?).

Questa non è tuttavia la prima volta che “i Pokémon” si trovano a far irruzione nei giardini della Casa Bianca. Già nel 2014, infatti, un uomo con un cappellino e un pupazzo di Pikachu avevano scavalcato la recinzione della residenza del Presidente degli Stati Uniti d’America, venendo, anche in quel caso, arrestato dopo pochi passi:

La celebre palestra di Pokémon Go, piazzata da Niantic all’interno della Casa Bianca, è stata rimossa già agli inizi di quest’anno; difficile quindi stabilire cosa possa aver spinto l’uomo a rischiare la prigione per una scampagnata nei giardini di Trump.

...e questo?
Ninja laurea
Dottor Ninja: in Giappone il primo laureato del corso di studi in “ninjologia”