IT: Muschietti svela anticipazioni sulla seconda parte!

IT Pennywise

Andres Muschietti svela alcune anticipazioni sulla seconda parte del suo It

Uno dei punti su cui i fan del libro di It si sono basati per criticare l’approccio di Muschietti al romanzo di King era l’assenza, annunciata dal regista stesso, di Maturin e della cosmogonia di King. A sorpresa, Muschietti ora conferma che nella seconda parte del suo It potremmo vedere anche questo!

Stando a quando detto dal regista, nella seconda parte di IT verremo accompagnati in un’esplorazione della dimensione cosmica del romanzo e faremo anche ritorno agli eventi degli anni ’80.

Queste dichiarazioni arrivano ad una settimana scarsa dalla release americana (da noi il film arriverà il 19 ottobre) le previsioni del box office sono incoraggianti per la pellicola di Muschietti, ed il regista intende tenere alta l’attenzione, mirando a fare del suo IT una delle migliori trasposizioni cinematografiche di King (sarà sicuramente de La torre nera, NdR!).

Negli scorsi giorni è stato rivelato quando si inizierà a lavorare e con che tempistiche sulla seconda parte di IT, ed in una recente intervista con Yahoo, Muschietti ha confermato di voler esplorare la dimensione ulteriore ultraterrena, fondamentale in IT e luogo in cui in It mostra la sua vera natura

“Volevo fortemente focalizzarmi sul viaggio emozionale di un gruppo di ragazzini. Andare in quest’altra dimensione, dall’altra parte, era qualcosa che potremmo introdurre nella seconda parte. Nel libro il punto di vista era sempre quello dei Perdenti, quindi quello che sappiamo di Pennywise è ipotizzato e avvolto in assurdità, quindi volevo rispettare quell’aura di mistero ignorando così nasconde dall’altra parte. Volevo anche lasciare qualcosa per la seconda parte, e non volevo creare problemi con questo, confrontarmi col macroverso o con cose transidimensionali, e tenere il tutto sul reale, dal punto di vista dei ragazzi”

Nella stessa intervista, Muschietti ammette che non includere nella prima parte l’altra dimensione è stata una scelta di budget, suggerendo quindi che il regista si augura che un buon incasso del primo film possa spingere la Warner Bros ad aumentare il budget per la seconda parte.

Ma c’è un errore nelle parole di Muschietti, visto che non è corretto dire che tutto il romanzo di It è stato visto con gli occhi dei Perdenti, dato che esiste una parte che viene raccontata dal punto di vista di It, in cui sono mostrati tramite lo stesso mostro la sua origine e le ragioni delle sue azioni. Particolarmente interessante il passaggio in cui Muschietti parla delle due linee temporali, sostenendo che “ci sarà un dialogo tra le due timelines“. Mentre il libro è un continuo passaggio tra le due diverse linee temporali, l’It di Muschietti potrebbe mostrare una vera e propria interazione tra la versione adolescenziale e quella adulta dei Perdenti.

Fonte: Screen Rant

Leggiamo altro?
American Pie: in arrivo un nuovo film con il cast originale?