Spider-man: Homecoming – Dove sono finite le scene viste nei trailer?

migliori film del 2017 spider-man homecoming tony stark

Spider-man: Homecoming sembra non mostrare alcune scene viste nel trailer, ma Jon Watts spiega la loro assenza

Una delle minacce più temute dagli appassionati di cinema è il famigerato spoiler, quella rivelazione meschina che ti rovina la visione annunciandoti eventi e colpi di scena che danno un senso al film. Se poi si tratta del finale, il danno è catastrofico.

Negli ultimi tempi si è aggiunto anche il problema dei trailer che spesso rivelano scene importanti delle pellicole, ma fortunatamente questo problema non si è mostrato con Spider-man: Homecoming, grazie ad un accorto uso di scene usate per la promozione del film di Jon Watts dedicato al Tessiragnatele.

spider-man: Homecoming avvoltoio trailer
Spider-man: Homecoming alla fine non mostra questo shot visto nel trailer

Durante la campagna promozionale per Spider-man: Homecoming, cast e addetti ai lavori sono stati molto attenti a non rivelare nulla ai futuri spettatori, mantenendo alta la curiosità.

In una recente intervista con ScreenCrush, Jon Watts ha spiegato perché non hanno inserito nella versione finale la scena del trailer in cui l’Avvoltoio (Michael Keaton) plana all’interno dell’atrio di un hotel

“L’atrio dell’hotel era stato originariamente girato per il Comic-con, quasi un’anticipazione prima che girassimo tutto; avevamo all’incirca due settimane di girato. Non era mai stato previsto nella versione finale del film. Tuttavia, l’inquadratura mi piaceva, così ho utilizzato quell’angolo per ritrarre l’Avvoltoio all’inizio del film; il sorvolare dell’Avvoltoio, scivolare verso la cinepresa in quel modo. Ho usato quell’inquadratura, non più in un albergo di Atlanta. E anche l’inquadratura di Iron Man e Spider-man assieme nel Queens, non era mai previsto nel film”

La spiegazione della scena dell’atrio nell’hotel è comprensibile, visto l’abitudine degli studios di creare materiale promozionale apposito per reclamizzare film.

Riguardo alla scena nel Queens con il Tessiragnatele e Testa di Metallo:

“Credo che la prima cosa che volessero nel primo trailer fosse una ripresa di Spider-Man e Iron Man che volavano assieme. Ed erano pronti ad usare qualcosa dalla scene dello Staten Island Ferry, ma non sembrava così emozionante, specialmente lo sfondo, perché il terminal di Staten Island è un edifico piuttosto semplice. Sembra quasi un oggetto non renderizzato in 3D. Più o meno mi son detto ‘Mettiamoli nel Queens. Usiamolo come un backdrop’. Non potevamo fare una nuova ripresa apposita, quindi utilizzammo una di quelle riprese della metropolitana.Mi sembra strano che nel trailer ci sia una scena che non appare poi nel film, ma era un’ottima ripresa. È divertente, ma mi ero quasi scordato che la avessimo girata!”

È ovvio che gli studios volessero una scena in cui i due eroi Marvel volassero assieme per Spider-Man: Homecoming, specialmente per motivi di marketing, anche se alcuni appassionati potrebbero essere infastiditi da questa esclusione.

Inoltre sarebbe un errore non includere Tony Stark (Robert Downey Jr) nel film, visto che ad oggi non esistono blockbuster Marvel senza la sua apparizione nella pellicola, ma considerando che è stata presentata un’altra scena simile, si può sorvolare su questa omissione.

spider-man: Homecoming iron man spider-man
Spidey ed Iron Man in una scena non vista nella versione finale di Spider-Man: Homecoming

Questi tagli da Spider-man: Homecoming possono fomentare l’annosa polemica su cosa inserire nei trailer senza esagerare nell’anticipare, rischiando di privare gli spettatori del gusto della scoperta, della sorpresa.

Ai tempi di Suicide Squad, molti fan erano imbufaliti per l’esclusione di scene con protagonista il Joker di Jared Leto (e anche l’attore non la prese troppo bene); si potrebbe anche citare l’esclusione da X-Men: Giorni di un futuro passato delle scene con Rogue (Anna Paquin) poi inserite nella Rogue Cut per il mercato home video.

Nonostante alcuni film inglobino sempre più scene presenti nei trailer, è anche prevedibile che alcune riprese dei traile non appaiano all’interno delle versioni definitive delle pellicole. Non dimentichiamo che negli ultimi anni i registi devono anche sottostare ad alcune direttive del marketing!

Leggiamo altro?
beverly hills cop
Beverly Hills Cop 4 sarà prodotto da Netflix con l’opzione per un ulteriore sequel
>