Hugh Jackman confessa di aver tenuto per sé artigli e costume di Wolverine dopo ogni film

Hugh Jackman

L’attore australiano ammette, in un’intervista, di essersi portato a casa l’armamentario da X-Men

Nel calcio vige una regola non scritta per cui, chi realizza 3 o più gol in una partita che si spera vincente, può portarsi a casa il pallone alla fine del match.

Anche alle star di Hollywood, alla fine delle riprese di un film, capita di sentire il desiderio di entrare in possesso di qualche oggetto di scena o costume, per portarselo a casa come se fosse un souvenir.

Hugh Jackman, il mitico Wolverine/Logan della saga cinematografica X-Men, durante un’intervista in cui ha definito il suo addio al personaggio di Wolverine come “un viaggio incredibile”, ha ammesso di aver tenuto per sé artigli e costume alla fine delle riprese (analogamente a quanto fatto da Ryan Reynolds con il costume di Deadpool).

Ne ho uno per ogni film insieme agli artigli. Li vendo per beneficenza. Forse ne terrò uno che indosserò occasionalmente durante qualche live al “Saturday Night”, per vestirmi come Wolverine.

Jackman dimostra con queste parole di quanto egli sia legato al personaggio di Wolverine, forse il più iconico degli X-Men, e quanto non voglia del tutto distaccarsi dal ruolo, nonostante il prossimo film, Logan, sarà l’ultimo in cui lo vedremo interpretare il supereroe di adamantio.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Leggiamo altro?
The Suicide Squad
The Suicide Squad: online le prime foto dal set del film di James Gunn