Il perchè delle differenze tra il fumetto e il film di Captain America Civil War

I Russo Brothers, durante un’intervista rilasciata ad Empire, hanno voluto fare chiarezza sulle differenze tra il fumetto e il film di Captain America Civil War. In particolare si sono espressi sul futuro di Bucky Barnes e sul motivo per cui il film non finisce con la morte di…

ALLERTA SPOILER!!

Ecco l’intervista, tradotta nella sua completezza:

Francamente ci sembrava una scappatoia troppo facile. Abbiamo pensato che un finale più complicato sarebbe stato più interessante, vedere lo sviluppo delle scelte fatte dai personaggi. Se avessimo ucciso Cap, tutto sarebbe concettualmente terminato con la sua dipartita. Tony sarebbe convissuto col senso di colpa. Ci siamo detti che ormai il genere è arrivato a un punto in cui il pubblico può riconoscere chiaramente dei pattern ricorrenti. Io e Joe non facciamo altro che domandarci “Come possiamo sovvertire il genere cui stiamo lavorando?”. Il punto più interessante in cui lasciare una diatriba familiare è proprio quello in cui finisci per domandarti se lo strappo potrà mai essere ricucito o se si tratti di una rottura permanente.

Continuando poi sul futuro di Captain America hanno aggiunto:

Lasciare lo scudo equivale a rigettare l’identità di Captain America e ad abbracciare quella di Steve Rogers […] Ora è un ribelle. Ed è la cosa più interessante che puoi fare con un personaggio come questo nato come un patriota nel primo film e finito per essere un insorto nel terzo.

Il suo futuro è ancora da stabilire. Ora si trova in stasi. Come e quando terminerà? Non lo so ancora…

Voi avreste fatto la stessa scelta? Quali differenze tra il fumetto e il film di Captain America Civil War avete apprezzato di meno?

Potrebbe piacerti anche