Quante sono le scene post-credit di Spider-Man: No Way Home?

Spider Man No Way Home

L’attesa per il ritorno dei fuochi d’artificio e della giostra dei cinecomic (non ce ne vogliano per ovvi motivi Black Widow e Shang-Chi) è dunque giunta al termine e, ancora prima di salutare il terzo capitolo ragnesco del MCU, un po’ tutti si stanno già chiedendo: “Quante sono le scene post-credit di Spider-Man: No Way Home”?

L’hype generato dalla pellicola diretta da Jon Watts è paragonabile soltanto a quello fatto registrare da Avengers: Endgame, forse perché No Way Home rappresenterà un vero punto di svolta per il futuro dell’Universo Cinematografico Marvel, visto che a partire da domani ci ritroveremo a fare i conti con l’incasinamento multidimensionale al centro della narrazione del nuovo film dell’Arrampicamuri.

Quante sono le scene post-credit di Spider-Man: No Way Home?

Infatti, in Spider-Man: No Way Home vedremo Peter Parker (Tom Holland) chiedere aiuto al Doctor Strange (Benedict Cumberbatch) con lo scopo di resettare gli eventi fin qui accaduti e fare in modo che nessuno sappia che Peter Parker è Spider-Man. Le cose, come è già noto, non andranno nel verso giusto e si apriranno le porte del Ragnoverso, con l’arrivo di alcuni dei più temibili nemici dell’Uomo Ragno, passati e presenti.

Fin qui c’è tutto ciò che sappiamo ufficialmente sul film ma, come sempre accade dopo le anteprime stampa, c’è qualche notizia in più che riguarda ciò che accadrà dopo i titoli di coda di Spider-Man: No Way Home.

Allarme spoiler!

Ora, se non siete interessati a sapere quante e quali sono le scene post-credit di Spider-Man: No Way Home vi consiglio di smettere proprio adesso la lettura di questo articolo perché, ignorando questo avvertimento, vi imbatterete in degli spoiler che potrebbero rovinarvi la visione del film al cinema.

Spider Man No Way Home

Se siete ancora qui allora significa che non temete gli spoiler e, quantomeno, siete curiosi di sapere quanto a lungo bisognerà restare attaccati alle poltrone dopo la conclusione del film. Ebbene, servirà il tempo sufficiente a guardare 2 scene post-credit, anche se una delle due non lo è propriamente.

La prima scena post-credit di Spider-Man: No Way Home

La prima scena, che arriva a metà dei titoli di coda, si ricollega direttamente a quella post-credit di Venom: La furia di Carnage.

Vediamo Eddie Brock (Tom Hardy) seduto in un bar che parlotta con Venom. Le due personalità discutono di ciò che hanno appreso alla fine del “loro film”, ovvero l’esistenza di un altro universo con supereroi annessi.

Eddie / Venom, prima di essere riportati indietro nel proprio universo, parlano con il barista del blip di Thanos, degli Avengers, della battaglia finale di Endgame e, ovviamente, dell’Uomo Ragno. Quando Eddie scompare, alcune cellule del simbionte si staccano da Eddie e restano in quel bar, un segnale di un ormai inevitabile incontro tra Venom e Spider-Man. Forse il collegamento tra il MCU e l’universo ragnesco di Sony si materializzerà in uno dei film che comporranno l’annunciata nuova trilogia di Spider-Man?

spider man no way home 2

La seconda “scena post-credit” di Spider-Man: No Way Home

Come già detto, non si tratta di una vera e propria scena post-credit tradizionale, visto che prima che le luci in sala si accendano il pubblico potrà godere del nuovo e inedito trailer (con tanto di presenza di Wanda Maximoff) di Doctor Strange nel Multiverso della Follia , il secondo film dei Marvel Studios dedicato allo Stregone Supremo.

Si tratta più che altro di un bonus aggiunto alla fine del film, visto il collegamento tra le due pellicole: l’una apre il vaso di Pandora del Multiverso, l’altra ne affronterà le folli conseguenze che scopriremo a maggio 2022, quando la pellicola con Benedict Cumberbatch approderà nelle sale cinematografiche.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2