Nuovi retroscena rivelano che Disney voleva licenziare Bob Chapek ormai da tempo

disney cover logo

Non c’è dubbio sul fatto che la grande e sorprendente notizia di questa settimana è che Bob Iger è tornato a guidare la Disney come amministratore delegato, sostituendo l’ex-CEO Bob Chapek. Nel corso delle ultime ore, sono emersi nuovi dettagli su ciò che stava accadendo dietro le quinte dell’azienda, con il consiglio di amministrazione della Disney che stava in realtà cercando di licenziare Chapek da tempo. Nonostante le belle parole di facciata rilasciate durante la notizia shock di un paio di giorni fa, è evidente che non erano soddisfatti di lui.

Secondo quanto riportato dal The Hollywood Reporter, il consiglio di amministrazione della Disney voleva in realtà nominare uno dei propri membri e ha proposto al presidente della Nike, Mark Parker, di servire come amministratore delegato ad interim mentre cercavano qualcuno che assumesse il ruolo in modo permanente. Parker ha però rifiutato l’offerta.

Anche Mary Barra, dirigente della General Motors, si era espressa a favore della sostituzione di Chapek durante una riunione tenutasi a giugno.

Chapek non si è rivelato il leader che si pensava sarebbe stato. Ha fatto seminato problemi un po’ dappertutto e non è mai stato veramente accolto dalla comunità dei fan Disney. Quando si è arrivati al processo di licenziamento di Chapek, una fonte lo ha descritto come “folle”.

La fonte ha dichiarato: “Non ha avuto modo di salutare o di dire: ‘Ho deciso di dimettermi’ … Hanno chiamato (Chapek) e gli hanno detto: ‘Sei fuori. I nostri avvocati chiameranno i tuoi avvocati. Nessuna dichiarazione, nessun commento, nessuna grazia. È stata una follia”.

Iger sapeva che le cose sarebbero andate così fin dall’inizio. Si spiega che la sua “disapprovazione nei confronti di Chapek non era un segreto per nessuno. Si dice che in una riunione del consiglio di amministrazione del dicembre 2021, a New York, poco prima di lasciare l’azienda, abbia avvertito che la cultura della Disney avrebbe potuto essere trasformata negativamente e rapidamente. È stata l’ultima volta che ha parlato di Chapek”.

Per quanto riguarda Iger, negli ultimi mesi ha lavorato a un libro e ha parlato con il produttore Brian Grazer di un film tratto dal libro Lucky 666: The Impossible Mission that Changed the War in the Pacific. Era anche in trattative avanzate per un ruolo chiave alla RedBird Capital prima che la Disney gli chiedesse di tornare.

Ora è tornato alla Disney e sta lavorando per rimettere in ordine le cose.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2