Must Be a Dragon: il GdR masterless sbarca su Kickstarter

must be a dragon sushi role gdr

Must Be a Dragon, una novità tutta italiana è recentemente sbarcata sulla piattaforma Kickstarter. Stiamo parlando di un gioco di ruolo masterless realizzato dal collettivo Sushi Role e ambientato in un’Europa del 1800 in cui… partiremo alla ricerca di draghi!

Infatti, Must Be a Dragon è un gioco di ruolo ambientato in un mondo in cui i draghi esistono davvero, si nascondono nelle caverne più recondite e nelle foreste più misteriose; il genere umano ne è terribilmente affascinato e per questo li studia e li cerca.

Si tratta di un gioco di ruolo ideale per one-shot in cui tutti i giocatori al tavolo creano la storia di un intrepido esploratore alla ricerca di un drago. I giocatori danno vita in maniera collaborativa al mondo di gioco, definiscono la personalità del loro esploratore, le caratteristiche dei draghi e gli obiettivi, le ambizioni e le paure di entrambi.

Il manuale contiene tutte le regole per poter giocare; il Compendio Draconum, ossia una lunga sezione ricca di illustrazioni e con molti dettagli sui draghi con le loro caratteristiche e i loro poteri; pagine di diario e lettere private che ci faranno immergere nelle atmosfere dell’Europa del 19° secolo alla scoperta di luoghi e storie di ricercatori, esploratori e soldati napoleonici che incontrano i draghi.

Non solo, ma il manuale inserisce anche delle regole opzionali per la modalità a due giocatori o da soli e regole aggiuntive (come quelle per realizzare una campagna e non solo one-shot, le regole per giocare il Conclave dei Draghi e molto altro ancora).

Gli stretch goal di Must Be a Dragon

Partecipando alla campagna Kickstarter di Sushi Role potremo ottenere il manuale (oltre 200 pagine interamente a colori, in lingua inglese), il Kit dell’Esploratore (che contiene scenari già pronti per poter giocare), Token; Artwork in edizione limitata e molto altro ancora. Inoltre, sbloccando gli stretch goal si potranno ottenere numerose aggiunte come nuovi Draghi, nuove città, spille e molto altro.

Un progetto decisamente interessante che non mancheremo di tenere d’occhio e che potete naturalmente sostenere a questo indirizzo!