Avengers Endgame: ecco perché Ant-Man non ha ucciso Thanos entrando su per il sedere del villain

ant man sedere thanos

Dopo il commovente finale di Avengers: Endgame e il sacrificio di Tony Stark, in molti si sono chiesti perché Ant-Man non ha ucciso Thanos rimpicciolendosi ed entrando nel corpo del villain attraverso il sedere per poi farlo esplodere ingrandendosi nuovamente.

Durante un video di presentazione della Quantum Encounter, l’esperienza immersiva prevista a bordo della Disney Wish!, la nave da crociera della Casa di Topolino presentata in questi giorni alla stampa, Scott Lang ha spiegato perché il micri-mega eroe Marvel non si è intrufolato tra le violacee chiappe del Titano Pazzo.

Perché Ant-Man non è entrato nel sedere di Thanos?

Nel filmato in questione Paul Rudd, nei panni di Ant-Man / Scott Lang ha rivelato che l’idea non solo è alquanto vomitevole ma, anche, complicata da realizzare:

Dunque, prima di iniziare, lasciatemi affrontare direttamente l’elefante nella stanza.

Ho sentito un sacco di chiacchiere in giro sul perché io non mi sia rimpicciolito per entrare dentro Thanos ed eliminarlo in una maniera davvero molto creativa.

Per prima cosa: che schifo. In secondo luogo il tutto è molto più complicato di così. Lasciatemi spiegare…

A questo punto nel discorso si intromette Wasp / Evangeline Lilly, la quale sposta l’attenzione su argomenti meno stomachevoli, anche se la prima risposta di Ant-Man alla teoria de sedere di Thanos è sembrata più che sufficiente per spiegare a tutti il perché della scelta di non diventare una mini sonda rettale, con buona pace del nostro eroico Iron Man.

Soddisfatta la nostra curiosità da fan appassionati il cui senso del pratico è spesso sinonimo di eccessiva e ripugnante razionalità, ricordiamo che rivedremo i Paul Rudd ed Evangeline Lilly in Ant-Man and the Wasp: Quantumania, film atteso nelle sale cinematografiche il 17 febbraio 2023.

fonte

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2