Lawyer Up: la recensione di una grande battaglia fra avvocati

Lawyer Up 5
Lawyer Up
Data di uscita
2021
Autori
Samuel Bailey e Mike Gnade
Edito in Italia da...
GiochiX
Acquistalo su...

Se anche voi, guardando diversi film e serie tv a tema legal, avete sognato di immedesimarvi nel ruolo di un avvocato o di un Pubblico Ministero e di trovarvi in tribunale, nel bel mezzo di una battaglia senza esclusione di colpi, leggetevi tutta d’un fiato questa recensione di Lawyer Up, perché siamo certi scoprirete che questo è sicuramente il gioco da tavolo che va per voi!

La recensione di Lawyer Up

Finanziato da Rock Manor Games con una campagna Kickstarter partita nel marzo 2020, Lawyer Up è un gioco da tavolo per due giocatoridai 13 anni in su, ideato da Samuel Bailey (Forbidden Stars) e Mike Gnade (The Few and Cursed).

In questo gioco di carte asimmetrico, tradotto e distribuito nel nostro paese da GiochiX (Pax Pamir, AuZtralia, Clinic)  i partecipanti si affrontano l’uno contro l’altro in una aula di tribunale.

Uno assume il ruolo della pubblica accusa e l’altro interpreta l’avvocato difensore del criminale di turno, accusato di particolari delitti che vanno dall’omicidio al racket.

La nostra recensione di Lawyer Up si focalizzerà sul gioco base, ma sono già disponibili anche le due espansioni “il Padrino”, ambientata ad Atlantic City nel 1920, e “Caccia alle Streghe”, che ci riporta invece nel Massachussets di fine ‘600.

Dentro la scatola: prove e indizi su un grande gioco?

La compatta scatola di Lawyer Up, gioco che potete ACQUISTARE QUI, è divisa al suo interno in 3 scomparti, e al suo interno troviamo parecchio materiale, più precisamente:

  • 2 dischi influenza (1 per giocatore);
  • 22 segnalini (inclinazione, discredito, obiezione e sbarra);
  • 2 dadi per il solitario;
  • 12 carte piccole (Carte Giurato);
  • 226 carte grandi (26 per ciascuno dei 2 mazzi base; 163 per i due casi inclusi, 7 giudici, 4 player aid);
  • il regolamento.

Tutto il materiale è di ottima qualità a partire dai segnalini in legno, ergonomici e resistenti, fino alle carte, chiare e veramente ben illustrate.

Ecco il nostro unboxing:

Trattandosi di un gioco di carte come al solito il nostro consiglio è quello di acquistare le bustine protettive adatte per proteggerle: vi serviranno quelle di misura Standard Card Game 63,5 x 88mm per le carte grandi, che potete trovare A QUESTO INDIRIZZO. Le Carte Giurato non si mescolano e quindi non è necessario imbustarle, ma se volete farlo comunque dovrete acquistare quelle di misura Mini Euro 45 x 68mm.

Lawyer Up 4

Setup e preparazione delle strategie

Per prima cosa si sceglie il Caso, si prendono tutti i relativi componenti e si setuppa il gioco seguendo le indicazioni e le specifiche del Caso scelto.

Al termine del setup avremo sul tavolo: da un lato il Giudice scelto, i Testimoni Chiave dell’accusa e della difesa e il Mazzo degli altri Testimoni; dall’altro i Giurati.

Le Carte Giurato vengono suddivise su due file, una accanto all’altra con valore crescente, e su di esse viene posizionato casualmente un segnalino inclinazione in modo tale che i sei nella fila superiore siano favorevoli all’accusa e i 6 nella fila inferiore siano favorevoli alla difesa.

A questo punto si mescolano le Carte relative al caso scelto e inizia la fase di Presentazione del Caso. I giocatori pescano 3 carte ciascuno e ne scelgono in segreto una da tenere, una da dare all’avversario e una da mettere nella pila delle prove insabbiate. Questa operazione viene ripetuta fino a che il Mazzo del Caso non termina.

Ciascun giocatore ora mescola le carte scelte e ricevute con quelle del proprio mazzo base e ne pesca 5 per formare la propria mano iniziale. Se stiamo giocando il Caso “Tragedia nel Fairmont” l’accusa riceve anche l’arma del delitto come sesta carta in mano.

Le carte hanno tutte un valore di influenza stampato in alto a sinistra e possono essere: favorevoli alla Difesa (gagliardetto di colore blu), all’Accusa (rosse) o Neutre (grigie).

Lawyer Up 3

Come si gioca a fare l’avvocato con Lawyer Up

Il giocatore che ha il favore del giudice (nel primo turno l’accusa) chiama un testimone e piazza la carta relativa al centro del tavolo. Se ci sono Effetti Chiamata vanno risolti ora. Ha inizio la Fase Interrogatorio.

A questo punto, a turno e partendo da chi ha chiamato il testimone, i giocatori svolgono una sola delle seguenti azioni:

  • Prepara una Procedura, giocando una carta davanti a sé. Potrà usarne l’azione corrispondente in un futuro turno.
  • Interroga un Testimone, giocando una carta qualsiasi nella propria zona esame. La carta giocata deve possedere almeno uno dei simboli presenti sulla carta che la precede (il Testimone stesso o la carta giocata nel turno precedente). Se c’è un Effetto Esaminare va risolto ora. Dopodiché il giocatore aggiorna il valore sul suo disco influenza aggiungendo il valore di indicato sulla carta appena giocata, se neutra o a lui favorevole.
  • Attivare una Procedura giocata in precedenza.
  • Chiamare alla Sbarra: giriamo il segnalino sul lato esaurito per pescare una carta ed ottenere il favore del Giudice (girando la carta sul lato corrispondente al nostro colore).
  • Passare.

Lawyer Up 1

Dopodiché toccherà all’altro giocatore fare la propria mossa, prima di ripassare nuovamente a noi l’azione.

Nel turno dell’avversario potremo, una sola volta per testimone, fare Obiezione: girando uno dei 3 segnalini in nostro possesso costringeremo l’avversario a scartare la Prova o l’Argomento appena giocato nel proprio esame e a compiere un’azione sostitutiva. È possibile obiettare anche dopo aver passato.

Quando entrambi i giocatori hanno passato si passa alla Fase di Risoluzione e Pulizia e il giocatore che ha accumulato più influenza vince l’interrogatorio, in caso di parità vince chi ha il favore del giudice.

Si seguono ora questi passi:

  • il giocatore con meno influenza risolve l’eventuale Effetto Sconfitta presente sulla carta in cima al suo esame (l’ultima giocata);
  • il giocatore che ha vinto l’interrogatorio risolve l’eventuale Effetto Vittoria presente sulla carta in cima al suo esame e quello del Testimone in gioco;
  • si calcola la differenza fra l’Influenza guadagnata dal vincitore e quella dello sconfitto e il vincitore la spende per influenzare le inclinazioni dei Giurati per portarli dalla sua parte;
  • si scartano tutte le carte nelle pile dell’esame e il vincitore reclama il Testimone;
  • lo sconfitto ottiene il favore del Giudice;
  • entrambi i giocatori possono scartare carte e ripescano fino ad averne 5 nel mazzo.

La partita termina una volta che tutti i Testimoni Chiave sono stati interrogati o non appena un giocatore termina il mazzo di pesca (che non viene mai rimescolato).

A questo punto, se previsto dal caso si fanno le Arringhe finali, svolgendo quanto richiesto dalla propria Carta Strategia, e infine si verificano le condizioni di vittoria specifiche del caso.

Nel gioco base ci sono due casi: in “Arte del Crimine” in cui vince chi ha più giurati a favore, in Tragedia Fairmont la difesa vince se riesce ad ottenere almeno un giurato, altrimenti vince l’Accusa.

Lawyer Up 2

Conclusioni finali della recensione di Lawyer Up

Per quanto riguarda la componentistica anche stavolta Giochix non delude i giocatori.

I token in legno sono belli e maneggevoli, le carte sono di buona qualità, le illustrazioni piacevoli e il flavour text sulle carte davvero molto aderente alla tematica, per il resto un pochino “appiccicata” a delle meccaniche che, come vedremo tra poco, sono però davvero originali ed interessanti.

L’unico piccolo difetto di cui possiamo lamentarci è quello di un refuso su alcune carte del mazzo base della difesa su cui è stampato “Caso #002”. Queste carte vanno sempre inserite nel mazzo e non solo con l’espansione “Il padrino” che contiene per l’appunto il Caso 2.

Vi ricordiamo comunque che il nostro consiglio è quello di proteggere le carte con le bustine protettive che potete trovare A QUESTO INDIRIZZO.

A livello di gameplay il gioco scorre fluido, il regolamento è molto chiaro e le regole sono tutto sommato semplici.

Il meccanismo di costruzione dei mazzi nella prima fase di gioco è davvero molto interessante ed originale, oltre ad essere fondamentale a livello strategico (cosa che si capisce meglio quando si entra nel vivo del gioco).

Nonostante sia un gioco di carte il peso dell’alea è quasi sempre controllabile, in quanto se ci ritroviamo una mano particolarmente sfortunata potremo sicuramente giocare per limitare i danni e cercare di recuperare chiamando il testimone successivo.

Inoltre, visto che normalmente avremo solo 3 Obiezioni a disposizione, è fondamentale non sprecarle e usarle solo quando necessario.

Inoltre l’asimmetria dei ruoli fa sì che l’esperienza di gioco sia leggermente diversa (soprattutto nel caso Tragedia Fairmont) a seconda del lato che giochiamo.

Quindi concludendo la nostra recensione di Lawyer Up possiamo dirvi che, pur non essendo un gioco che punta i fari sui neofiti, la semplicità delle regole lo rende sicuramente abbordabile a tutti quei giocatori che vogliono spingersi oltre e trasformarsi in quelli che gli esperti chiamano “giocatori abituali”.

Si tratta infatti di un gioco di difficoltà media, con una buona profondità, che a noi è piaciuto tantissimo e che se siete amanti del tema non potete assolutamente farvi sfuggire. Potete acquistarlo A QUESTO INDIRIZZO.

Lawyer Up 5
Lawyer Up: tuffiamoci in una battaglia legale all'ultimo respiro
Lawyer up è un gioco di carte asimmetrico, strategico, con una buona profondità e caratterizzato da meccaniche originali che ci catapulta all'interno di un aula di tribunale. Sicuramente è un titolo per giocatori abituali, ma la semplicità delle regole lo rende comunque abbastanza abbordabile anche a chi vuole fare "il salto di qualità" e per coloro che apprezzano le sfide che restano in bilico fino all'ultimo minuto.
Pro
Meccaniche originali
Le partite sono intense e quasi sempre in bilico fino alla fine
Contro
L'ambientazione è un po' appiccicata
Qualche piccolo refuso di stampa
8
Voto Finale
Acquista su...
0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti