Fantaghirò: La regina dei due regni, annunciata una nuova serie TV

fantaghirò alessandra martines

Fantaghirò, l’eroina fantasy tutta italiana protagonista della saga di miniserie televisive cult degli anni ’90 sta per tornare con La regina dei due regni, nuova serie TV live action che verrà prodotta da Lotus Production.

L’eroina fantasy tutta italiana dai capelli a caschetto sta per tornare con Fantaghirò: La regina dei due regni, serie TV live action reboot di quella cult degli anni ’90

La società di produzione, guidata da Marco Belardi, è al lavoro sullo sviluppo di questa serie TV scritta dai White Rabbits e diretta da Nicola Abbatangelo, creative producer del dipartimento Lotus Factory e regista del film di prossima uscita The Land of Dreams, musical prodotto da Lotus Production con Rai Cinema, in associazione con 3 Marys Entertainment, distribuito da 01 Distribution.

La nuova serie TV, che a quanto pare sarà un reboot e le cui riprese inizieranno nel corso di quest’anno, si ispirerà sempre alla fiaba “Fanta-Ghirò, persona bella” di Italo Calvino, rielaborazione di una novella in dialetto montalese.

La saga di Fantaghirò, che vedeva come interpreti principali Alessandra Martines e Kim Rossi Stuart, con Brigitte Nielsen nel ruolo della Strega Nera, di fatto è un media franchise costituito da cinque miniserie televisive di genere fantasy andate in onda, dal 1991 al 1996 e da una serie animata trasmessa nel 1999.

Fantaghirò

Trama di Fantaghirò

In un medioevo immaginario e pagano, due regni si affrontano da secoli in una guerra estenuante, senza che nessuno dei due riesca a prevalere sull’altro.

In uno di questi due regni, la regina, che ha già dato alla luce due bambine, muore dopo aver partorito una terza creatura. Purtroppo per il re, desideroso di avere un figlio maschio, il neonato è di nuovo una bambina che diventerà una principessa ribelle di nome Fantaghirò.  Questa, una volta cresciuta, si fingerà un uomo con il nome di conte di Valdoca impegnandosi in una serie di sfide con il re rivale di suo padre, di cui però si innamora venendo corrisposta.

“C’era una volta, tanto, tanto tempo fa… una guerra. Ma non era la solita guerra. Durava dal tempo dei tempi, e nessuno si ricordava quand’era incominciata. E nessuno sapeva il perché. Nei due regni che combattevano uno contro l’altro nessuno aveva mai sentito la parola ‘pace’. Il suo significato si era perduto sui campi di battaglia e i due eserciti continuavano ad affrontarsi senza tregua anno dopo anno, mese dopo mese, giorno dopo giorno…”

0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
Arnold Schwarzenegger Terminator
Terminator: in sviluppo una serie anime da Netflix