Anime: pubblicata la classifica delle migliori sigle di tutti i tempi secondo i giapponesi

migliori sigle anime giapponesi

Le migliori sigle degli anime hanno da sempre rappresentato uno degli elementi capaci di contribuire (anche in maniera decisiva) al successo di questa o quell’altra produzione dell’animazione giapponese.

La TV giapponese Asahi pubblica la classifica delle 30 migliori sigle anime di tutti i tempi scelte dal pubblico nipponico

Se in Italia le sigle dei cartoni animati fanno parte a pieno titolo della cultura pop, con alcune canzoni che addirittura hanno dominato la hit parade musicale del Bel Paese, in Giappone questo fenomeno è ancora più importante.

Recentemente il network televisivo nipponico TV Asahi, nel corso dello showAnime Song General Election 2020, ha mostrato la classifica delle 30 migliori sigle anime di tutti i tempi scelte da 130.000 giapponesi.

Sul podio di questa classifica, che trovate qui di seguito in ordine rigorosamente decrescente, troviamo due pezzi ormai diventati iconici, arrivati in Italia ormai da anni in forma originale, accompagnati da una sigla pubblicata appena 2 anni orsono, ma che ha già conquistato il cuore degli appassionati con la stessa forza dell’anime di cui è la colonna sonora.

  • 30) Hare Hare Yukai (La malinconia di Haruhi Suzumiya) di Aya Hirano, Minori Chihara, Yuko Goto
  • 29) Stories (Black Clover) di Snow Man
  • 28) Catch the moment (Sword Art Online) di LiSA
  • 27) Ray of light (Full Metal Alchemist Brotherhood) di Shoko Nakagawa
  • 26) Mazinger Z Theme (Mazinger Z) di Ichiro Mizuki
  • 25) Lupin the Third Theme (Lupin III) di Pete Mac Jr.
  • 24) Mizu no hoshi e ai wo komete (Mobile Suit Z Gundam) di Hiroko Moriguchi
  • 23) (Puella Magi Madoka Magica) di Connect
  • 22) Odoru Pompokorin (Chibi Maruko-chan) di B. B. Queens
  • 21) Orion wo nazoru (Tiger & Bunny) di Unison Square Garden
  • 20) Donten (Gintama) di DOES
  • 19) Tetsuwan Atom Theme (Astroboy 1980) di Kam Itakada Boys Choir
  • 18) Snow Halation (Love Live) di m’s
  • 17) Cha-la-head-cha-la (Dragon Ball Z) di Hironobu Kageyama
  • 16) The Galaxy Express 999 (Galaxy Express 999) di Godiego
  • 15) Kimi no shiranai monogatari (Bakemonogatari) di Supercell
  • 14) Sekai wa owaru made wa (Slam Dunk) di Wands
  • 13) Maji Love 1000% (Uta no prince-sama) di Starish
  • 12) Moonlight Densetsu (Sailor Moon) di Dali
  • 11) Sazae-san (Sazae-san) di Yuko Uno
  • 10) Inferno (Fire Force) di Mrs. Green Apple
  • 9) God Knows (La malinconia di Haruhi Suzumiya) di Aya Hirano
  • 8) Get wild (City Hunter) di TM Network
  • 7) Guren no yumiya (L’attacco dei giganti) di Linked Horizon
  • 6) Only my railgun (To aru kagaku no railgun) di Fripside
  • 5) Touch (Touch) di Yoshimi Iwasaki
  • 4) Butterfly (Digimon Adventure) di Kouji Wada
  • 3) Uchuu Senkan Yamato (Corazzata spaziale Yamato) di Isao Sasaki
  • 2) Gurenge (Demon Slayer) di LiSA
  • 1) Zankoku na tenshi no teeze (Neon Genesis Evangelion) di Yoko Takahashi

Neon Genesis Evangelion – Zankoku na tenshi no teeze

Demon Slayer  – Gurenge

Corazzata spaziale Yamato (Strablazer) – Uchuu Senkan Yamato

Cosa ne pensate di questa classifica delle migliori sigle anime giapponesi? Credete che manchi qualche pezzo che avrebbe diritto a essere in questa top 30? Fatecelo sapere con un vostro commento qui sotto.

Fonte: Gamerant

Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti