Overwatch: Blizzard ha bannato oltre 34000 account cinesi nei primi sei mesi del 2020

overwatch

Overwatch, lo sparatutto a squadre in prima persona di Blizzard, fin dal suo debutto avvenuto nel 2016 ha attirato migliaia di cheater e giocatori disonesti che utilizzano software ad hoc per ottenere illeciti vantaggi a scapito degli altri player.

Dall’inizio dell’anno Blizzard ha bannato da Overwatch oltre 34000 account cinesi che utilizzavano cheat per ottenere illeciti vantaggi nel gioco

Da sempre impegnata a combattere queste pratiche scorrette e ad allontanare i furbetti del cheat, Blizzard insieme a NetEase ha bannato ben 34.433 account di Overwatch in Cina solo nella prima metà del 2020, secondo quanto riportato Daniel Ahmad, analista senior di Niko Partners ed esperto nel settore del mercato cinese dei videogame.

L’analista ha inoltre sottolineato come Overwatch abbia venduto ben 10 milioni di copie nel paese asiatico ed è considerato uno dei giochi “buy to play” più popolari in Cina. Tale particolare rende ancora più evidente l’operato di Blizzard che, in un periodo un po’ di stanca del gioco (in attesa di Overwatch 2), cerca di non perdere ulteriori giocatori e di proteggere gli appassionati del titolo.

Quando esce Overwatch 2?

Annunciato nel corso della BlizzCon 2019, Overwatch 2 dovrebbe uscire entro la fine del 2020 regalando ai fan una modalità storia completa, più contenuti PvE e l’aggiunta di una nuova modalità PvP, nonché nuove mappe, personaggi e altro ancora.

Cosa ne pensate? avete avuto sgradevoli esperienza con giocatori di Overwatch che utilizzavano i cheat? Fatecelo sapere con un vostro commento qui sotto.

guest
0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
Game of Thrones: Tale of Crows, ecco il trailer del gioco disponibile ora a sorpresa!