Tiger King: la serie TV del momento diventerà un fumetto

infamous tiger king

Si chiamerà Infamous: Tiger King e sarà il fumetto della casa editrice TidalWave che esplorerà il passato di Joe Exotic, uno dei personaggi del momento protagonista della bizzarra docuserie Netflix.

È in arrivo Infamous: Tiger King, il fumetto che racconterà la vita di Joe Exotic, l’eccentrico “Re delle Tigri” protagonista della serie Netflix del momento

Il successo e l’interesse che stanno ruotando attorno a Tiger King ne hanno fatto il principe del trend topic delle ultime settimane per quanto riguarda le produzioni seriali televisive, con l’assurda ed eccentrica storia di due proprietari di zoo esotici americani che ha conquistato il pubblico di tutto il mondo, bramoso di conoscere le vicende dei protagonisti che si intrecciano con tradimenti, storie di droga, grosse tigri e tentati omicidi su commissione.

La vita di Joe Exotic sarà dunque raccontata da un fumetto scritto da Michael Frizell e disegnato da Jesse Johnson e Joe Paradise, storia che lo stesso Frizell ha definito così incredibile che nessuno avrebbe mai potuto inventare e che invece è dannatamente reale:

Non ti puoi inventare questa roba., Non avrei mai immaginato di fare ricerche su una storia come questa. È stata una sfida trovare un arhomento sui cui concentrarsi per la narrazione del fumetto perché sono successe così tante cose. Non sono affatto meravigliato che Netflix ne abbia fatto una serie.

Darren G. Davis di TidalWave ha spiegato come l’idea del fumetto sia nata dal voler raccontare questa particolare storia tramite un mezzo diverso, in maniera da distrarre le persone da quello che sta accadendo nel mondo:

Volevamo fare qualcosa che fosse divertente e che servisse come distrazione da tutto ciò che sta accadendo nel mondo. Sono ossessionato con ogni aspetto di questa storia e volevo raccontarla tramite un media diverso. Il mezzo fumetto può essere usato tanto per divertire quanto per informare.

TidalWave ha anche rilasciato una sinossi di Infamous: Tiger King che potete leggere qui di seguito.

Ai tempi del COVID-19 il mondo necessita di una distrazione. Forse è per questo che tutti sono attratti da Tiger King di Netflix.

Un misterioso omicidio raccontato con lo stile di Dateline, Tiger King ha presentato al mondo il fiammeggiante Joe Exotic, un ex mago, cantante country e guardiano di zoo con un passato difficile e controverso. Ora Joe è in prigione per aver pianificato l’omicidio della sua rivale Carole Baskin, attivista per i diritti degli animali e proprietaria del Big Cat Rescue.

La verità è più strana della finzione in questa storia che parla delle origini di Joe e Carole.

Infamous: Tiger King, un albo di ventidue pagine, debutterà a giugno degli USA sia in formato cartaceo che digitale.

Chi è il “Tiger King”

Joe Exotic, al secolo Joe Maldonado-Passage, a cui piaceva definirsi “The Tiger King”, è un eccentrico appassionato di animali selvatici, in particolar modo grandi felini esotici, proprietario del Greater Wynnewood Exotic Animal Park Zoo in Oklahoma e star di un canale YouTube in cui mostrava ai fan i suoi animali selvaggi.

Da sempre accusato di utilizzare metodi molto controversi per allevare i suoi animali, ben presto finì per attirare le attenzioni di gruppi di attivisti e, in particolar modo, quella di Carole Baskin proprietaria del santuario per animali Big Cat Rescue, organizzazione nata per salvare gli animali esotici in cattività dai parchi privati e altre realtà.

La donna ha più volte puntato il dito contro Joe Exotic e i suoi metodi crudeli di allevamento, organizzando anche proteste pubbliche dal grande eco mediatico, con il “Re delle tigri” che pensò bene di risolvere il “problema” commissionando l’omicidio di Carole.

Exotic sta scontando 22 anni di carcere dopo essere stato incriminato dall’FBI per aver tentato di assumere un killer per uccidere Carole Baskin, oltre che per aver violato diverse leggi federali sulla fauna selvatica.

Fonte: Newsarama

...e questo?
barrage
Barrage: arriva la miniserie manga dell’autore di My Hero Academia