Warhammer 40.000: Angels of Death si mostra con il nuovo trailer

Warhammer 40.000: Angels of Death

Nel corso del Las Vegas Open 2020, la convention annuale che si sta tenendo in Nevada, è stato svelato il primo teaser trailer di Angels of Death, la serie TV animata ambientata nell’universo di Warhammer 40.000.

Games Workshop ha diffuso online il nuovo trailer di Angels of Death, la serie TV animata ambientata nell’universo di Warhammer 40.000

Potete vedere il video qui di seguito diffuso online da Games Workshop proprio nell’ambito di tutta una serie di annunci fatti dall’azienda britannica durante l’evento californiano apertosi giovedì scorso e che si chiuderà nella giornata di oggi.

Preparatevi a battaglie epiche, sacrifici eroici, un sacco di esplosioni, duelli brutali a corpo a corpo e vari dialoghi carichi di pathos che riempiranno la pancia di fuoco e allungheranno le corde del cuore fino a farle spezzare.

Ancora non si conoscono molti dettagli riguardanti la trama di Angels of Death, a parte il fatto che sarà incentrata sugli Space Marines di Blood Angels (Angeli sanguinari), una delle venti Legioni di prima fondazione del corpo degli Space Marine noti per la sete di sangue e temuti per via della maledizione che li accompagna.

Nella clip è anche mostrato un comandante di flotta donna e alcuni personaggi che ricordano molto gli adepti del Culto dei Genestealer, esseri umani infettati dal gene tiranide con l’obiettivo di creare scompiglio tra i pianeti dell’Imperium, indebolendo le difese planetarie e spianando la strada all’arrivo della bioflotta.

Warhammer 40000

Leggi anche: Warhammer 40000 – Una seconda serie, non ancora annunciata, è già in cantiere

Angels of Death è stata realizzata dalla stessa squadra dietro il fan film Helsreach – A Warhammer 40k Story, adattamento dell’omonimo romanzo del 2010 scritto da Aaron Dembski-Bowden.

Attesa per questo 2020, la nuova serie TV animata di Warhammer 40.000 è stata scritta da membri di Warhammer StoryForge, la squadra di sceneggiatori di Games Workshop che ha precedentemente lavorato ai romanzi della serie Black Library.

Fonte: Polygon

...e questo?
Kamen Rider: i supereroi motociclisti giapponesi