Return to the Dark Tower: il gioco da tavolo della Torre Nera rinasce su Kickstarter

Restoration Games (L’isola di Fuoco) ha lanciato, negli scorsi giorni, la campagna di finanziamento su Kickstarter di Return to the Dark Tower, remake di un gioco del 1981, molto famoso ed appezzato in quegli anni dai giovani giocatori, soprattutto quelli d’oltreoceano.

La Torre Nera torna a inquietare i tavoli di tutto il mondo grazie a Return to the Dark Tower

Descritto come un “sequel” dello storico Dark Tower di Milton Bradley, gioco da tavolo che condivide il nome con la famosa saga letteraria di Stephen King (anche se non ispirato ad essa, in quanto il primo libro di quest’ultima è solo del 1982), Return to Dark Tower è un titolo cooperativo per 1-4 giocatori, dai 10 anni in su, che assumono il ruolo di altrettanti eroi, in epiche partite di durata compresa fra i 100 e i 120 minuti.

I giocatori, insieme, raccolgono risorse, costruiscono edifici, sconfiggono i mostri e intraprendono missioni per rinforzarsi il più possibile per affrontare  i nemici che li aspettano cercando di rallentarli e fermarne le eroiche gesta.

Quando gli eroi affrontano la Torre Nera, il gioco passa al suo drammatico secondo atto, in cui i giocatori hanno la possibilità di sconfiggere il nemico una volta per tutte.

Le meccaniche di gioco della versione tradizionale, come la costruzione del motore di gioco e la gestione delle risorse, sono state implementate con a un’interfaccia tecnologica diversa da qualsiasi altro gioco mai visto prima tra cui, appunto, la Torre Nera, che ci riserverà, a detta dell’editore, parecchie sorprese.

La campagna per il finanziamento di questo affascinante gioco da tavolo, ideato da un team di autori fra cui spiccano i nomi di Rob Davieau (Pandemic Legacy, Chtulhu Death May Die) e Isaac Childes (Gloomhaven), è già molto ben avviata.

Return to Dark Tower, ha infatti già raccolto quasi 2 milioni di dollari da oltre 11.000 sostenitori, che hanno creduto sinora in questo mastodontico progetto che ha richiesto oltre due anni di lavorazione prima di poter venire alla luce.

Per finanziare il nuovo gioco di Restoration Games, la cui consegna è prevista a febbraio del prossimo anno, avremo tempo ancora fino al 4 febbraio ed, per accaparrarcelo dovremo sborsare 125 dollari (circa 113 €).

Fateci sapere cosa ne pensate (e se aprirete il portafoglio per fare il vostro pledge) con un commento qui sotto.

...e questo?
dv giochi modena play
dV Giochi non sarà presente al Modena Play 2020