Diablo 4 avrà microtransazioni ma non sarà un gioco pay-to-win, parola di Blizzard!

diablo 4 diablo IV

All’inizio del mese l’annuncio dell’atteso Diablo 4 fatto da Blizzard durante la cerimonia di apertura della BlizzCon 2019 ha scatenato l’euforia dei fan che non aspettavano altro che un nuovo capitolo dell’iconica saga dungeon crawling con caratterisctiche hack and slash.

Blizzard conferma che in Diablo 4 ci saranno microtransazioni ma rassicura i fan che il gioco non sarà pay to win

Tuttavia, nonostante il rilascio dei un paio di entusiasmanti trailer, Blizzard non ha annunciato nè una data di rilascio né tantomeno una finestra di lancio e, anzi, ha confermato la presenza di microtransazioni nel gioco specificando anche che Diablo 4 non potrà essere giocato in modalità offline.

Soprattutto la presenza di microtransazioni ha raffreddato l’entusiasmo dei fan anche se Blizzard, parlando con lo streamer Twitch Quin69, ha tenuto a precisare che gli acquisti interesseranno solo oggetti cosmetici rassicurando che il nuovo capitolo della saga videoludica on sarà un gioco pay-to-win. In poche paroole potremo spendere soldi per un personaggio bello e figo, ma i nabbi resteranno tali e nessuna generosa disponibilità economica potrà tradursi in vantaggi nel gioco.

Leggi anche: DIablo 4 – Inchiniamoci davanti al cosplay ufficiale di Lilith del BlizzCon 2019

C’è comunque una parte dei fan che non è affatto contenta di questa situazione, giudicando l’inserimento di oggetti cosmetici a pagamento come una caratteristica “accettabile” per i giochi free-to-play o dal costo irrisorio, ma abbastanza inaccettabile per un titolo che, al debutto, potrebbe essere venduto a non meno di 60 dollari.

Voi cosa ne pensate a riguardo? Fatecelos apere con un vostro commento qui sotto!

Leggiamo altro?
A Year Of Rain: la recensione dello strategico di Daedalic