Star Wars: The Rise of Kylo Ren, primi dettagli sulla miniserie a fumetti

Star Wars: The Rise of Kylo Ren

Nel corso del panel dedicato a Star Wars tenutosi durante il Fan Expo Toronto, lo scrittore Charles Soule (Darth Vader: Dark Lord of the Sith) ha rivelato i primissimi dettagli su Star Wars: The Rise of Kylo Ren, l’attesissima miniserie a fumetti dedicata all’ascesa del signore dei Cavalieri di Ren.

Charles Soule, autore di Star Wars: The Rise of Kylo Ren, ha rivelato i primi dettagli sulla serie a fumetti incentrata sull’ascesa di Ben Solo a capo dei Cavalieri di Ren

L’autore ha parlato del fumetto di Star Wars, che debutterà il prossimo 4 dicembre e sarà composto da quattro albi, descrivendolo come la storia delle origini di Kylo Ren come l’abbiamo conosciuto in Star Wars: Il risveglio della Forza, con Soule che ha scherzosamente definito il periodo come “da Ben a Ren”, confermando anche che la serie avrebbe affrontato il suo apprendistato come padawan Luke Skywalker e gli eventi che lo hanno portato alla tragica notte in cui ha distrutto il Tempio Jedi.

Sapete, Ben Solo è un personaggio tragico. Fin dalla sua nascita, tutti quelli intorno a lui hanno visto e creduto di vedere in lui un grande potenziale e ciò che, grazie a questo, sarebbe potuto diventare. Quindi Ben è stato avviato a percorrere tanti percorsi e, come abbiamo visto nei film, le cose non sono andate come ci si aspettava. Sarà una storia su Ben Solo, per capire alcune delle scelte che ha preso.

Kylo Ren Star Wars: Gli Ultimi Jedi

Soule ha anche menzionato i Cavalieri di Ren, personaggi di cui abbiamo sentito parlare ma che finora non abbiamo mai visto nei film e che sono guidati proprio da Kylo Ren. Sono personaggi che l’autore sta cercando di scrivere nel miglior modo possibile anche se non può garantire che i lettori si affezioneranno a loro:

Non sono brave persone, ma sono pur sempre persone.

Il modo con cui Soule ha trattato i Cavalieri di Ren è molto simile all’approccio che ha avuto con gli Inquisitori in Darth Vader: Dark Lord of the Sith, un team di appartenenti al Lato Oscuro che non sono Sith a tutti gli effetti ma che hanno avuto il compito di rintracciare ed eliminare eventuali sopravvissuti Jedi alla Purga, oltre a trovare e recuperare neonati e bambini sensibili alla Forza da allevare all’ombra dell’Impero. Erano sì tutti dei malvagi, ma ognuno di questi personaggi aveva reazioni, desideri e paure molto umane.

Parlando poi della responsabilità di lavorare a un personaggio come Kylo Ren, essendo stato scelto per il suo lavoro su Dark Lord of the Sith e su Star Wars: Anakin e Obi-Wan, lo scrittore ha ammesso che alcune sue scelte potrebbero non essere condivise dai fan di Star Wars:

A volte le storie di Star Wars narrano un’unica grande storia ed è bellissimo spaziare all’interno di questo ampio universo narrativo. Altre volte, però, ci si trova in situazioni del tipo: “OK, ti daremo un elemento fondamentale della mitologia e lo devi sviscerare a fondo e fissare, quindi non è detto che tutti saranno contenti delle scelte che ho fatto.

Fonte: CBR

Leggiamo altro?
atlante di Game of Thrones
Le terre del ghiaccio e del fuoco: l’atlante di Game of Thrones è già disponibile su Amazon