Magic Maze Kids: come giocare (in silenzio!) coi piccoli!

magic maze kids
Magic Maze Kids
Editore
3 Emme Games
Autore
Kasper Lapp

Abbiamo già parlato di Magic Maze, gioco cooperativo silenzioso dalle modalità molto innovative ed interessanti. Con molto piacere vi parliamo della sua versione per bambini: Magic Maze Kids.

In questa versione semplificata del gioco, lo scopo è riuscire a recuperare gli ingredienti che servono a riportare alla forma originale il re della giungla: per una serie di sfortunati esperimenti si e trasformato in una rana e voi, come suoi sudditi e aiutanti, dovete collaborare per raggiungere l’obiettivo.

Magic Maze Kids è per 2-4 giocatori dai 5 anni in su, durata di una partita circa 15 minuti. Prodotto dalla Sit Down!, è tradotto in Italia da 3 Emme Games (Monster Slaughter, Age of Towers), l’autore è Kasper Lapp, illustrazioni di Gyom.

Nel calderone…

Aperta la scatola, piuttosto grossa, troviamo:

  • 4 tabelloni double-face;
  • 10 pedine in legno;
  • 1 clessidra;
  • 28 carte;
  • 4 tessere azione;
  • 53 token;
  • 1 calderone da montare, con cucchiaio;
  • divisori interni da montare;
  • 2 manuali: italiano e inglese.

magic maze kids

 

Tutta la parte grafica è cartoonesca e orientata ai bambini, colori sgargianti e ben definiti, simboli chiari e grandi: il lavoro svolto da Gyom è perfetto e non lascia dubbi!

I segnalini dei personaggi e dei “nemici” sono in legno, piuttosto grossi, facili da afferrare, da spostare e da riconoscere. La clessidra è grossa e robusta, probabilmente la clessidra più grossa che io abbia mai visto per un gioco da tavolo!

Tutte le componenti in cartone sono spesse e resistenti e pure le carte sono grosse, spesse e ben illustrate. I tabelloni sono “spaziosi” e tutti i simboli sono facilmente riconoscibili, come pure i colori e i percorsi.

Il manuale è scritto bene, ricco di esempi, con una progressione della difficoltà del gioco ben gestita che aiuterà i ragazzi a comprendere le regole del gioco un poco alla volta divertendosi.

Magic Maze Kids

La bellezza o la genialità di Magic Maze Kids sta nel fatto che le regole del gioco vengono scoperte un poco alla volta, facendo delle mini partite dove vengono introdotte una ad una con la giusta velocità. Di conseguenza i bambini le imparano semplicemente giocando e senza annoiarsi. Ognuno dei 4 tabelloni di gioco ha sul retro delle mini aree (da 1 a 4) scollegate tra loro, che servono a giocare i tutorial.

Una volta completati i tutorial girate il tabellone e giocate lo scenario applicando le regole appena apprese e seguendo le istruzioni di set up.

Va da sé che il tabellone D è quello che userete sempre una volta che avete imparato bene tutte le regole.

Nel set up valido per tutte le partite distribuite ai giocatori le 4 tessere azione, queste devono essere poste sul tavolo col simbolo del nord corrispondente al nord del tabellone, perché ogni giocatore può muovere qualsiasi pedina del gioco in base alla direzione della carta assegnatagli.

Posizionate i segnalini in legno dei “nemici” nelle relative caselle di partenza e i segnalini dei personaggi in 4 caselle vuote a vostra scelta. Posizionate la clessidra, il calderone e i token ingredienti a portata di tutti. Sulla carta del Re, girata dal lato della rana, posizionate 3 carte missione scelte a caso del relativo tabellone: ci sono 9 carte per il tabellone A e 16 carte per i tabelloni B, C e D.

magic maze kids

Ogni carta missione indica quali ingredienti bisogna ottenere e il personaggio che deve raccoglierli. Una volta raccolti gli ingredienti posizionateli nel calderone, rivelate un’altra carta e ricominciate la ricerca finché non avete completato le tre carte. Se riuscite a fare tutto seguendo le regole dello scenario, complimenti, avete vinto la partita!

Quando i bambini padroneggiano il gioco senza problemi potete introdurre delle sfide aggiuntive che trovate nell’ultima pagina del manuale.

Conclusioni

Magic Maze Kids è subito piaciuto ai  miei figli: collaborare con tutta la famiglia per ottenere la vittoria è sempre soddisfacente e per una volta non abbiamo a che fare con la gestione della sconfitta da parte dei più piccoli, tasto spesso dolente quanto più piccoli sono i giocatori.

La noia non sopraggiunge mai visto che bisogna sempre porre attenzione a tutti i pezzi presenti sul tavolo, non si aspetta il turno degli altri e le sfide da aggiungere sono molte. Certo, dopo un po’ la ripetitività si sente, e questo è un suo piccolo difetto, ma nel complesso diverte e non stanca.

L’ambientazione della foresta poi è decisamente accattivante per i bambini, (per chi non lo sapesse la versione “da grandi” di Magic Maze è ambientata in un supermercato fantasy dove i personaggi devono rubare l’attrezzatura per le proprie avventure) e si immedesimano facilmente nella leonessa o nel rinoceronte (piuttosto che in un chierico o un guerriero).

Per quanto ci riguarda Magic Maze Kids è pienamente promosso e speriamo che venga spesso preparato sui vostri tavoli per collaborare coi più piccoli a salvare il Re Leone!

Voto Finale
Magic Maze Kids è un ottimo introduttivo ai giochi cooperativi. Le regole si imparano giocando, non si deve aspettare il turno degli altri per giocare e si può modulare il livello di difficoltà in base all'età dei giocatori!
Pro
No downtime
Le regole si imparano giocando
Contro
Alla lunga diventa ripetitivo
7
Acquista su...
Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Leggiamo altro?
il re leone live action 2019
Il Re Leone (2019): la recensione del nuovo live-action Disney